Genoa-Torino, Belotti a rischio: per Niang può essere l’ultima chance

7
Niang
Niang, Torino

Il nuovo infortunio mette in dubbio la presenza di Belotti per la sfida contro il Genoa: al suo posto Niang potrebbe giocarsi le sue ultime carte a disposizione

Non ci voleva: dopo una stagione travagliata, con più bassi che alti, Belotti è incappato nell’ennesimo stop che rischia di mettere in serio dubbio la sua presenza contro il Genoa, in favore di Niang. Durante l’allenamento di giovedì, infatti, il Gallo Belotti ha subito una distorsione alla caviglia che l’ha costretto ai box nella giornata di ieri dove si è sottoposto ad una seduta di terapie per cercare di recuperare proprio in vista della chiusura del campionato contro i liguri. Oggi, durante la seduta di rifinitura, Mazzarri potrà valutare le condizioni dell’attaccante e capire se potrà essere della partita o se, al contrario, al suo posto il tecnico dovrà puntare su Niang.

Niang, contro il Genoa l’ultima chance per convincere Mazzarri

Dopo la sfida contro il Napoli, per Niang è arrivato così il momento dell’ultima spiaggia. Contro i partenopei Niang era riuscito a tornare titolare dopo ben 70 giorni dall’ultima presenza senza però riuscire a stupire o incidere realmente sulla partita, tanto che al 18′ del secondo tempo Mazzarri decide di farlo accomodare nuovamente in panchina e rimandare in campo Andrea Belotti. Domani, però, proprio Belotti potrebbe essere il grande assente del match e questo, per Niang, significherebbe 90 minuti da titolare nell’ultima di campionato. Genoa-Torino non sarà così solo l’ultima sfida stagionale: per l’attaccante, infatti, la trasferta ligure sarà probabilmente l’ultima possibilità per giocarsi a pieno le sue carte. Se vuole sperare di poter rivedere la propria posizione al Torino e convincere Mazzarri a dargli una chance in vista del futuro Toro che si andrà a costruire nei prossimi mesi, infatti, Niang dovrà disputare una partita decisamente diversa da quella contro il Napoli. L’ennesima prestazione fumosa della stagione rischierebbe di portare l’attaccante lontanissimo da una già difficile conferma e il giocatore visto in campo contro i partenopei non può di certo essere quello su cui Mazzarri punterà la prossima stagione. Insomma, 90 minuti per cambiare il suo futuro: adesso per Niang il tempo è davvero scaduto.

più nuovi più vecchi
Notificami
mas63simo
Utente
mas63simo

voglio piu’ vedere

mas63simo
Utente
mas63simo

minchia potrebbe fare anche 4 reti che non lo

Pedric
Utente
Pedric

Come scrissi a fine agosto l’arrivo di questo giovanotto è stata la pietra tombale su questa stagione e non solo. È stata la dimostrazione plastica dell’utilizzo del Torino per rafforzare i legami di relazione e di scambio, senza alcun rispetto dei temi tecnici e degli obiettivi sportivi . Sinisa in… Leggi il resto »

Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Beh in effetti….. cosiderato che aprono il cortile per la pubblicità dello sponsor a quattroruote, forse avranno rimpianto di non aver costruito un’autorimessa al posto del Fila.
Magari gli veniva più voglia a banfone.