Allenatore Torino: Giampaolo e Juric in attesa di Vagnati

Giampaolo e Juric in attesa di Vagnati: priorità a Longo, che resta però in bilico

di Giulia Abbate - 16 Giugno 2020

Longo merita fiducia ma il suo destino non è ancora stabilito: prima la salvezza poi si pensa alla panchina. Intanto Giampaolo e gli altri attendono

Tredici partite separano il Toro dalla salvezza e Longo dal suo futuro: che sia a tinte granata o meno ancora non è dato saperlo ma intanto Giampaolo, Juric e gli altri pretendenti restano alla finestra in attesa di scoprire quelle che saranno le decisioni del ds Vagnati e della società granata. Ma facciamo un piccolo passo in dietro. Che il ds granata non abbia intenzione di concentrarsi adesso, nell’immediato, sul futuro di Longo o dei giocatori è un dato ormai appurato. Nei piani della società c’è prima di tutto la salvezza e solo dopo si tireranno le somme prendendo le decisioni che verranno ritenute opportune. Questo, tuttavia, come raccontato proprio questa mattina, non esclude che il destino dei protagonisti non sia comunque in discussione. Anche quello del tecnico. Ed è proprio per questo che i diversi nomi accostati alla panchina granata nelle scorse settimane continuano a restare in orbita Toro, con i pretendenti particolarmente interessati al futuro della squadra.

Dopo Longo, Giampaolo e Maran in pole position

Se archiviato il campionato il Torino dovesse decidere per un altro cambio in panchina, in pole position per sostituire Longo ci sarebbero soprattutto due nomi: Giampaolo e Maran. Entrambi reduci da due esoneri, i tecnici sono i primi nomi che il ds Vagnati sta puntando per il post Longo: il primo arriva dalla deludente esperienza in rossonero, con il Milan che gli ha negato fiducia in breve tempo mentre il secondo ha pagato a caro prezzo il crollo del Cagliari in classifica.

Un situazione che mette i due tecnici nella condizione di voler cercare una rivalsa personale che, con le giuste motivazioni, potrebbe arrivare riportando il Toro ai piani alti della classifica. E sono proprio quelle motivazioni a spingere i granata a puntare su uno tra Giampaolo e Maran. Anche se i nomi per la panchina del Toro non si esauriscono qui.

Toro, tutti i nomi per il post Longo

Se Giampaolo e Maran rappresentano la prima scelta del Torino, sullo sfondo restano anche Juric e Semplici. Il croato potrebbe giocarsi le sue carte forte della straordinaria stagione vissuta alla guida del Verona tanto che la concorrenza in Italia e all’estero non manca. Sul tecnico dell’Hellas, infatti, ci sarebbero anche Fiorentina e West Ham.

Per Semplici, invece, il discorso ruota inevitabilmente attorno allo stesso Vagnati. Il rapporto professionale e umano tra i due ha costruito una Spal capace di risultati importantissimi e di un doppio salto di categoria che gli ha permesso di raggiungere (e mantenere) la Serie A dopo due promozioni consecutive. Risultati che, tuttavia, non hanno impedito alla Spal di esonerare Semplici proprio poco prima dello stop al calcio. Un esonero che potrebbe far gioco al Toro che potrebbe accarezzare l’idea di copiare gli spallini: ricostruire la coppia Vagnati-Semplici per tentare una scalata al campionato e all’Europa.

Giampaolo
Giampaolo, allenatore del Milan

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
1 mese fa

Molto probabile che la SPAL faccia anche una donazione per il Robaldo, forse ci passano pure il trattamento per contrastare la cimice asiatica che impedisce la ripartenza dei lavori.

Filippo Bull
Filippo Bull
1 mese fa

Tra tutti quelli nominati spero no Semplici,nn mi piace il suo gioco,poi tanto decide il capo ma in caso di stagione fallimentare la colpa è del mister🤣🤣🤣

Dirk Diggler
Dirk Diggler
1 mese fa

Giampaolo ma dai… proviamo a non far ridere almeno una volta!!!