Fuori dal progetto tecnico, superato anche da Zima nelle gerarchie: Armando Izzo è ai margini del Torino

A guardare il curriculum stagionale di Armando Izzo, vien da chiedersi se sia proprio lui il giocatore che con Mazzarri – stagione 2018/2019 – era il vero inamovibile della difesa o se si stia guardando lo storico di un omonimo. Il campano ha messo insieme, in tutto il campionato, appena novantotto minuti in campo: ben poca roba, se si considera che la maggior parte di questi li ha giocati a Firenze, alla seconda di campionato, l’unica partita nella quale ha fatto il titolare. Lo si è rivisto nelle sfide contro Spezia ed Empoli, ma solo nello scampolo finale: sei minuti in Liguria, uno appena contro i toscani, tra l’altro da adattato come quinto.

Zima lo ha (definitivamente) scavalcato

Eppure, adesso, avrebbe anche l’occasione di rimettersi in gioco, visto l’infortunio di Djidji. Sulla carta, Izzo sarebbe una delle due alternative al francese. Peccato che anche David Zima, il nuovo acquisto estivo, lo abbia scalzato dal ruolo di prima riserva, relegandolo definitivamente ai margini. E’ il numero 6, infatti, il preferito di Juric, che in conferenza stampa – alla vigilia del Cagliari – è stato lapidario: “Izzo è dietro Zima, ed è una scelta tecnica”. Anche in Sardegna, dunque, il titolare sarà il ceco. Izzo resterà a guardare, al netto di eventuali spezzoni.

Armando Izzo
Armando Izzo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-12-2021


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa(@granatadellabassa)
1 mese fa

Ottenuto un ricco rinnovo si è seduto. Pancia piena ma di quelle pance di cui si occupa il dottor Nowzaradan…

torofab
torofab(@torofab)
1 mese fa

dopo lo scatto “fulmineo” di izzo visto nella trasferta a laspezia mi stavo chiedendo quanto ci avrebbe messo Juric a confermarlo come terza scelta…che vada solo, sperando che sia già a Gennaio. Qui ha chiuso.
Magari se posta un altro tweet con il lupo…

thethaiman
thethaiman(@thethaiman)
1 mese fa
Reply to  torofab

In effetti è stata un immagine impressionante, ad ogni passo perdeva un metro. Ed era fresco. Comunque c’è poco da lamentarsi, ha fatto un anno eccellente poi il buio, la testa è quella, Twitter ed Instagram a volontà e bona lì.

ardi06
ardi06(@ardi06)
1 mese fa
Reply to  torofab

Si infatti credo, credo, che pure Juric si fidi di Izzo quanto di una volpe mal fatta

rokko110768
rokko110768(@rokko110768)
1 mese fa

Scelta in parte sorprendente considerato che Juric lo conosce e gioca bene a 3. Evidentemente è chiaro il segnale di partire con forze nuove e con un progetto, senza dover appellarsi ai senatori di turno. Izzo lo scorso anno fu tra i pochi a salvarsi, partito come ‘partente’ e poi… Leggi il resto »

rokko110768
rokko110768(@rokko110768)
1 mese fa
Reply to  rokko110768

sua carriera.

Sanabria, mancano i gol. Juric: “Può fare di più”

Pobega si racconta: “In campo bisogna essere maleducati. La Maratona? Mi gasa”