Kone ringrazia su Instagram: “Caro Toro, ci rivediamo presto”

di Francesco Vittonetto - 3 Agosto 2019

Il messaggio di Ben Kone su Instagram, dopo l’ufficialità del suo passaggio al Cosenza: “Mi avete accolto come un figlio, grazie a tutti”

E’ un arrivederci, eppure trasuda emozione. Il saluto di Ben Kone su Instagram è un inno di ringraziamento al Torino, la squadra che lo ha accolto nel 2017 e che ora lo lancia nella sua prima avventura in Serie B. L’ivoriano è già volato a Cosenza, dove trascorrerà la prossima stagione in prestito, e ha voluto affidare a Instagram un lungo messaggio: “Due anni fa la mia prima esperienza da professionista. Mi avete accolto come un figlio e mi avete fatto crescere come giocatore e come uomo. Ho subito compreso cosa significasse essere del Torino ed indossare questa maglia. Sono state due stagioni pazzesche con tanti trofei vinti!! Ringrazio tutti ogni singola persona del mondo Toro e un grazie speciale va al Presidente Cairo al Direttore Bava e a Mister Coppitelli!! Grazie di cuore a tutti i tifosi! Siete grandi. Ora una nuova avventura mi aspetta!!! Ci rivediamo presto caro Toro”.

Kone al Cosenza: il saluto al Torino sui social

Una lettera di commiato, a cui ancora manca la parola fine. Perché Kone (dopo il prestito in Calabria) ha intenzione di tornare a Torino dalla porta principale, dopo aver già stupito Mazzarri nel ritiro di Bormio.

più nuovi più vecchi
Notificami
vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Contento che Kone abbia trovato sistemazione in una squadra ambiziosa in B sperando riesca a diventare decisivo.Bello anche il messaggio anche se io lo avrei tenuto in rosa fino fine mercato(Mazzarri ha cominciato a conoscerlo e sarebbe stato utile in questa fase pre-gironi UEL) per avere un centrocampo con più… Leggi il resto »

Mikechannon
Utente
Mikechannon

I ragazzi cresciuti nelle primavere hanno bisogno di un anno nelle categorie inferiori per acquisire carattere perché a volte si credono un po fenomeni. Kone alterna partite buone ed altre no. Poi non mi sembra che ragazzi sfuggiti alle attenzioni della società giochino nel Real Madrid.se sonrose fioriranno…

DSR
Utente
DSR

Ma spiegami come mai all’Atalanta in diversi vengono lanciati con successo.

Mikechannon
Utente
Mikechannon

La formazione attuale dell atalanta è fatta solo di stranieri. Caldara conti spinazzola petagna gagliardini sono stati un caso tutti insieme e sono ststi venduti. Attaccanti e mezzepunte sono piu rare. A meno che che il papu abbia il trisnonno della val brembana

DSR
Utente
DSR

Battutina sul Papu a parte, che c’entra se sono stati venduti, io ti parlo di giovani che sono cresciuti ed esplosi nell’Atalanta e poi non è un caso isolato, andando a ritroso troviamo Baselli, Gabbiadini, Bonaventura, Guarente… Poi se sono stati venduti cmq con i soldi incassati si sono comunque… Leggi il resto »

TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

ecco, soprattutto in considerazione dei pochi fondi a disposizione, io lui l’avrei tenuto almeno fino agennaio come 5° centrocampista. abile in enrambe le fasi, con mazzarri avrebbe migliorato tantissimo anche a livello tattico. credo molto nelle sie quaòlità. speriamo faccia almeno un ottimo campionato e possa tornare ancora piu forte

Ultrà
Utente
Ultrà

ricordo che esattamante un anno fa…Mazzarri dispensava elogi su Ferigra…alle chiacchire son seguiti i fatti: fuori quota in Primavera! Meglio che sia partito…che non sia finito in Serie C…e speriamo riesca a ritagliarsi dello spazio…vale anche per Ferigra…con un anno di ritardo…