Nel duello a centrocampo ha la meglio il rossonero: muscoli e capacità d’inserimento che avrebbero potuto giovare ai granata; Baselli fatica a contenerlo

Più di un pensiero a Juraj Kucka il Toro lo aveva fatto quest’estate. Poi una trattativa appena abbozzata si tradusse in un nulla di fatto, con lo slovacco che rimase all’ombra della Madonnina. Ieri la sfida da avversario: tanta corsa, la consueta grinta nei duelli fisici e un gol di rapina a dimostrare le ottime qualità nell’inserimento. Vinto il diretto confronto con Baselli che ha faticato a contenerlo, soprattutto nel secondo tempo. Per il granata prestazione piuttosto anonima: rare le volte in cui si è messo in luce. Nella prima frazione l’8 granata è tutto in un ottimo filtrante a servire Iturbe (che non controlla). In fase di contenimento sono tre i palloni recuperati, secondo solo a Moretti fra i granata, ma non sono state rare le volte in cui è stato messo in difficoltà dalla maggiore fisicità del Milan.

Di contro Kucka disputa un’ottima gara, ergendosi a migliore del centrocampo rossonero. La volontà di dimostrare a Montella tutto il suo repertorio e garantirsi la titolarità fissa è stata evidente fin dai primi minuti. La volèe che sfiora il palo al 35’ è da applausi e non sono rare le volte in cui il 33 ex Genoa cerca di trafiggere Hart. Qualche conclusione ribattuta e infine la rete: sul cross basso di Bonaventura è bravo ad incunearsi sul secondo palo e ad insaccare in estirada, da posizione non semplice. Le cinque palle perse dimostrano una qualità nel controllo non egregia, ma ben rimpiazzata da fisicità e sana cattiveria agonistica (tre i falli commessi).

Tutte qualità che ora il Toro cerca sul mercato, per rinforzare la zona nevralgica. Kucka è un rimpianto, ma i granata guardano altrove: Castro la prima scelta, Hiljemark segue a ruota. In casa, però, c’è un Baselli da aspettare: il fisico non sarà forse mai il suo punto di forza, ma la qualità è nei piedi e se abbinata a quel pizzico di personalità in più, richiesta a gran voce da Mihajlovic, ecco che il salto di qualità potrebbe essere davvero ad un passo.


44 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Gianky1969
Gianky1969(@gianky1969)
5 anni fa

Partita registrata e rivista, come sempre.
Vi invito, a bocce ferme, a fare lo stesso. Totalmente avulso dal contesto, 2 tiri niente di che. Opinione profondamente diversa. Benassi un pó meglio.
Vaso di fiori, no comment.

Gianky1969
Gianky1969(@gianky1969)
5 anni fa

Perdonatemi se reitero la domanda. Quanto è costato Baselli? Sinceramente non lo ricordo, mi sembra che il pacchetto Atalanta costò 12 mln. Mi sembra. Pertanto volevo fare un paragone con gli 8 spesi per Belotti o quelli spesi per Ljiaic e Iago….. giusto per avere un termine di paragone. Considerato… Leggi il resto »

Giorgia2004
Giorgia2004(@giorgia2004)
5 anni fa
Reply to  Gianky1969

Baselli e’ alla seconda stagione al Toro ed costato circa 5,5 + bonus

Gianky1969
Gianky1969(@gianky1969)
5 anni fa
Reply to  Giorgia2004

Ok, grazie. Giusta puntualizzazione.
Nel frattempo, da qualche parte, ho letto 6 per 10,3 complessivi con zappa. Non cambia di molto.

Credo che sia un investimento fallito.

Giorgia2004
Giorgia2004(@giorgia2004)
5 anni fa
Reply to  Gianky1969

Si ci sono versioni discordanti. Certo non è Maradona però ha dei buoni piedi. Non è uno che corre per gli altri perché fa fatica a correre per se. Può giocare solo se adeguatamente coperto da altri in una squadra con soli 2 attaccanti. Nella rosa a mio parere ci… Leggi il resto »

VincenT
VincenT(@vincenzo-ferrieri)
5 anni fa

Lo so che siamo abituati a vedere arbitraggi contro di noi o unidirezionali, non dobbiamo accettare tutto questo anche se non cambierà mai. Se il primo ma anche il secondo fallo di Barreca su Suso sono da giallo, in un arbitraggio imparziale avrebbe dovuto espellere almeno tre giocatori del milan… Leggi il resto »

Belotti a San Siro non sbaglia mai: il canto del Gallo non basta al Toro

Iturbe, quasi buona la prima: “Deve ritrovare la spensieratezza”