Manca poco alla terza amichevole dei granata, che verrà giocata contro il Lens, squadra che parteciperà alla prossima Champions League

Continua il precampionato del Torino. I granata, dopo le due vittorie convincenti contro FeralpiSalò e Modena, affronteranno per la prima volta una squadra estera, dando vita a un match di caratura internazionale. Gli avversari dei ragazzi di Juric saranno i francesi del Lens, reduci da un’ottima annata che si è conclusa con un’ inaspettata qualificazione in Champions League. Les Sang et Or, infatti, si sono piazzati secondi dietro solamente al PSG, non riuscendo a vincere il campionato addirittura per un solo punto. Un super lavoro dell’allenatore Haise, che in pochi anni è riuscito a portare una squadra di bassa classifica non solo a lottare per obiettivi più importanti, ma anche a qualificarsi alla più importante competizione internazionale.

Da Fofana a Openda, i due leader che hanno lasciato

Il mercato dei francesi, fin ora, non ha permesso all’allenatore di migliorare la rosa. Così come ormai spesso capita, diversi giocatori che si sono messi in luce hanno attirato l’attenzione di club importanti, lasciando così dopo aver raggiunto un grande traguardo. I due trasferimenti che più hanno fatto male sono quelli di Fofana e Openda. Il primo, centrocampista ex Udinese, era diventato un vero e proprio leader e simbolo della rinascita del Lens, ma ha ceduto alle sirene arabe passando all’Al-Nassr di Ronaldo. Il secondo, vero e proprio exploit della scorsa Ligue 1 con i suoi 21 gol, si è invece trasferito al Lipsia, portando circa 40 milioni nelle casse del club.

I punti di forza

I due non sono stati ancora sostituiti, e questo rende l’idea di una squadra ancora in fase di assemblamento, soprattutto considerando come in vista della prossima Champions League vadano fatti degli acquisti mirati. Tra i giocatori più temibili c’è sicuramente Danso, centrale di difesa richiesto dal Napoli e reduce da un’ottima stagione. Oltre a lui, invece, anche a centrocampo sono presenti diversi nomi importanti come quello di Frankowski. Il reparto più incompleto, invece, è l’attacco, che dopo aver perso un big come Openda è in attesa di un nuovo super numero 9. Comunque vada, sarà un bello spettacolo, tra due squadre capaci di regalare un bel gioco.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-07-2023


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
9 mesi fa

Che cosa c’è da sapere sui francesi: mangialumache, senza bidé.

bogaboga77
9 mesi fa

Cosa c’è da sapere sui francesi: che vincono facile contro una squadra già incompleta e ad oggi ancora più scarna

Troposfera Granata
9 mesi fa
Reply to  bogaboga77

Veggente…

thethaiman
9 mesi fa

Cosa si intende per passaggio chiave nel calcio. Il passaggio chiave è una trasmissione di palla che apporta un contributo significativo allo sviluppo dell’azione d’attacco. Sono passaggi chiave quelle verticalizzazioni che raggiungono e smarcano un proprio compagno superando almeno una linea di difesa avversaria. Ecco, allego la classifica dello scorso… Leggi il resto »

1000003671.jpg
Last edited 9 mesi fa by thethaiman
eddy1989
9 mesi fa
Reply to  thethaiman

Si chiama Galleggiamento Cairota

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Reply to  thethaiman

Quella classifica il cazzaro seriale la conosce molto bene.
Il rischio di fare il preliminari di EL non lo farebbe dormire la notte.

thethaiman
9 mesi fa
Reply to  thethaiman

La classifica in questione è quella totale, mentre la classifica per media passaggi chiave a partita recita Vlasic con 1,9, Miranchuk 1,5, Lazaro 1,3, Lukic 1,1, Ilic 0,9.

thethaiman
9 mesi fa
Reply to  thethaiman

Tra l’altro si può notare come Vlasic in questa graduatoria sia 7° assoluto nel campionato 22/23.

bogaboga77
9 mesi fa
Reply to  thethaiman

D’accordissimo.
Aggiungo che già lo scorso anno i nostri passaggi erano per gran parte in orizzontale o indietro.
In più abbiamo perso gli unici 2 che verticalizzavano

Rogozin
Rogozin
9 mesi fa
Reply to  bogaboga77

La specialità di singo, il passaggio all’indietro.

eddy1989
9 mesi fa

C’e da sapere che nel 2019/2020 erano in Ligue 2 (serie b francese) e quest’anno essendo arrivati secondi in campionato giocheranno in Champions League. Un cittadina da 36.500 abitanti, lo stadio (stupendo stile inglese) ne contiene 38.058. Quindi lo stadio possiede più posti di quelli che sono gli abitanti della… Leggi il resto »

Ivan82
Ivan82
9 mesi fa
Reply to  eddy1989

Concordo al 100%

MondoToro
9 mesi fa
Reply to  eddy1989

Io dico che con pochi soldi e un po’ di voglia e tempo (tempo da recuperare saltando per qualche stagione le operazioni valigetta), il settore giovanile potrebbe rifiorire senza molte difficoltà. Da lì puoi nel medio-lungo, sperare in plusvalenze, giocatori di qualità etc. Niente di più niente di meno di… Leggi il resto »

eddy1989
9 mesi fa
Reply to  MondoToro

Come si è potuto ben vedere non c’è la ben che minima intenzione di investire nella scuola calcio e nel settore giovanile (che lui ne dica). Sicuramente, come tu dici, sarebbe il miglior modo per creare prospetti interessanti per la prima squadra o per futuribili cessioni e plusvalenze (modello atalanta).… Leggi il resto »

Last edited 9 mesi fa by eddy1989
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Reply to  eddy1989

Aspettati Goldone Dentro e l’altra scimmia pecorona che, con uno dei loro lampi di acutissima intelligenza, ti risponderanno che il Lens non ha zerotreini.

eddy1989
9 mesi fa

Cavolo è vero non ci avevo pensato!!! Ecco quel’è il problema!!! La cattiva aria che tira allo stadio. Chissa come si dice Zerotreini in francese. Sicuramente la contessa Eleonora, saprà rispondermi.

T9
T9
9 mesi fa
Reply to  eddy1989

Tutto molto interessante. Dato che sei ferrato in materia come mai nel 1977 il Toro ha fatto 40 mila spettatori medi pur avendo lo scudetto sul petto e pur giocando in una citta da 1 milioni di abitanti? Non so il motivo perchè a Torino abbiano da sempre le pezze… Leggi il resto »

Orgogliogranata
9 mesi fa
Reply to  T9

La crisi mediorientale, le brigate rosse, il crollo della borsa, la crisi occupazionale, l’aviaria, e altre sciagure che al momento mi sfuggono.

Torino-Genoa, i biglietti: prezzi e info

Ciammaglichella: “Il Toro è una seconda casa. Buongiorno è un esempio”