Lukic titolare con la Serbia contro il Lussemburgo qualificazioni Euro 2020

La Serbia vince, pareggia la Nigeria: titolari Lukic e Ola Aina

di Giulia Abbate - 11 Settembre 2019

Buona prestazione di Lukic e Ola Aina con Serbia e Nigeria: i due granata partono titolari e si mettono in mostra. Ora obiettivo Toro

Sarebbe potuta essere la serata della chance per Sasa Lukic e così è stata. Dopo la panchina nella sfida persa contro il Portogallo, infatti, il centrocampista granata ha potuto calcare il campo dal primo minuto nel match, valido per le qualificazioni ad Euro 2020, contro il Lussemburgo. Il ct della Serbia Ljubiša Tumbaković si è infatti affidato al classe 1996 per il centrocampo fino al 61′ quando è stato sostituito da Gacinovic. Buona la prestazione di Lukic, che nella mediana serba si è messo particolarmente in mostra portando sostanza e qualità nella formazione della sua Nazionale e ricambiando la fiducia del tecnico. Nel complesso, la Serbia ha disputato un’ottima partita, strappando un secco 3-1 in trasferta contro un Lussemburgo che, dopo aver riaperto i giochi al 66′ grazie a Turpel (la Serbia si era portata in vantaggio al 38′ con Mitrovic raddoppiando al 55′ con Radonjic) è crollato sul finale. Al 78′, infatti, Mitrovic trova la sua personale doppietta e chiude definitivamente i giochi. Nel Gruppo B delle qualificazioni europee, adesso, la Serbia è salita a quota 7 punti piazzandosi al terzo posto dietro Portogallo (8) e Ucraina (13). Più staccate Lussemburgo (4) e Lituania (1).

Ola Aina, titolare con la Nigeria: pareggio beffa con l’Ucraina

Se Lukic può festeggiare un’importante vittoria nel percorso di qualificazione ad Euro 2020trovando la titolarità dopo la panchina della scorsa sfida, per Ola Aina e la sua Nigeria è arrivato ieri un pareggio che sa di beffa nell’amichevole contro l’Ucraina. Dopo il doppio vantaggio nigeriano nel primo tempo (Aribo e Osimhen i due marcatori), infatti, gli ultimi 12 minuti sono stati tutti a tinte ucraine con Zinchenko e Yaremchuk che hanno pareggiato i conti. Un pareggio amaro nel quale Ola Aina è stato impegnato dal primo minuto dando una costante spinta sulla propria fascia di competenza alla Nigeria. Ottima la prestazione del nigeriano che ora tornerà a Torino con l’obiettivo di prendersi il proprio posto anche nella formazione di Mazzarri.