Torino, Mazzarri: 40.000 euro di ammende totali pagati per proteste

Mazzarri da record: 40.000 euro di multe per le proteste verso gli arbitri

di Veronica Guariso - 1 Maggio 2019

Walter Mazzarri è finito spesso nel mirino degli arbitri e in questa stagione è stato, finora, multato per un totale di 40.000 euro

Walter Mazzarri si sta rivelando essere una delle vittime preferite dagli arbitri. Nel corso del campionato è infatti arrivato già a 6 squalifiche, con l’ultima contro il Milan che rischiava di fargli saltare il derby della Mole. Spesso, con le espulsioni arrivano le ammende, ed il tecnico ha già dovuto pagare ben 40.000 euro di multe totali assegnate dal Giudice Sportivo a causa del suo comportamento. L’ultima è stata la più cospicua, con una cifra pari a 20.000 euro, arrivata per proteste nei confronti dell’arbitro per la mancata espulsione a Suso dopo una fallo commesso ai danni di Izzo. Mazzarri ha capito l’antifona, così come gli arbitri, che non perdono occasione per richiamarlo. Farebbe meglio perciò a stare attento, anche per non incrementare la cifra.

Mazzarri, Con la Fiorentina e l’Udinese 5.000 euro da pagare

Walter Mazzari si sa, non riesce a contenersi e spesso si lascia trascinare dalla cattiveria agonistica, eccedendo con gesti e parole. Gli arbitri partono infatti prevenuti con il tecnico granata che ha ricevuto già 4 ammende in 4 diverse occasioni per aver contestato l’operato arbitrale. La prima è arrivata in Torino-Fiorentina, dell’ammontare di 5.000 euro, causata “dall’aver al 29′ del primo tempo contestato con aggressività l’arbitro”, rientrando a fatica nell’area tecnica e, quando allontanato, perdurando nella contestazione, tornando indietro ad esternare il proprio disapputo.

C’è stata poi la volta di Torino-Udinese, sempre con 5.000 euro da pagare, con Mazzarri che questa volta, al 12′ del secondo tempo, dopo essere stato richiamato, continuava ad uscire dall’area tecnica protestando per le scelte dell’arbitro. Difficile perciò tenerlo a bada.

Mazzarri, l’aumento delle ammende con Cagliari e Milan

Le multe nei confronti di Mazzarri sono aumentate di valore nel tempo, con il tecnico che è stato considerato come recidivo negli atteggiamenti, rischiando anche di lasciare la panchina a Frustalupi. Con il Cagliari, l’ammenda è raddoppiata a 10.000 euro, perchè al 33′ del secondo tempo si è rivolto verso la propria tribuna ed ha assunto atteggiamenti provocatori ed intimidatori quando allontanato.

Con il Milan sono arrivati invece 20.000 euro da pagare, perchè all’8′ del secondo tempo ha contestato platealmente l’arbitro con grida e gesti, continuando anche dopo l’allontanamento, cosa da lui smentita nella conferenza stampa post-partita. E’ stato però graziato dal Giudice sportivo, che ha scelto di non fargli saltare il derby della Mole.

più nuovi più vecchi
Notificami
ToroTo
Utente
ToroTo

Arbitraggi vergognosi. Protestare è il minimo, quest’anno ci hanno penalizzato di almeno 8 punti e tutte le statistiche lo dicono. Anche nell’anno di Cerci e Immobile ci massacrarono, tanto da non farci andare in coppa, salvo ripescaggio. Però quello fu un grande campionato, giocato benissimo e svilito dagli atteggiamenti arbitrali… Leggi il resto »

puliciclone66
Utente
puliciclone66

redazione… fate veramente pena… il banner pubblicità della t-shirt celebrativa della giuve noooooooooooo!

Granata_da_Legare
Utente
Granata_da_Legare

usa ublock e ti togli i problemi

Marco
Utente
Marco

Ma va che la fame non la fa’ di certo..2 milioni l’anno guadagna..non ha un banco di frutta e verdura al mercato