Mazzarri-Ancelotti, stima e frasi “rubate”: ma i precedenti sono da invertire

10

Il confronto di Napoli-Torino sarà in panchina. Dopo l’Udinese, Mazzarri ha citato Ancelotti: ora lo affronta al San Paolo

Vedere calcio, studiarlo a fondo, prima di viverlo e insegnarlo. E’ il tran tran degli allenatori più metodici, quelli come Walter Mazzarri e Carlo Ancelotti per intenderci. E dai colleghi si può sempre imparare, sul rettangolo verde come nel dietro le quinte. Succede allora che sabato, prima di Torino-Udinese, WM sfoghi la sua tensione davanti allo schermo della tv. Sanremo? Macché. Il Napoli prossimo avversario contro la Fiorentina concorrente del Toro nella corsa Europa. La partita offre spunti numerosi, ma altrettanti ne regala una frase di Re Carlo nel dopogara: “Ci sono cose che non si possono insegnare”. Sententia calzante per i problemi di cinismo del Napoli, ma pure per quelli molto simili della sua truppa, orfana dei gol e del killer instinct degli attaccanti.

Mazzarri dopo Torino-Udinese: “Ancelotti aveva ragione”

E allora sì, “aveva ragione Ancelotti”, come dirà Mazzarri dopo la vittoria sull’Udinese citando l’omologo di Reggiolo: ci sono cose che non si possono insegnare, “bisogna essere più cattivi”. Al San Paolo più che mai. Lì le finestre per colpire saranno piccole e poco luminose, fare opera di crudeltà sarà necessario. Il duello in panchina, intanto, è promettente. Se non altro perché uno dei due (il granata) lo vivrà sul filo dell’emozione – “A Napoli ho vissuto esperienze indimenticabili”, diceva l’anno scorso prima di tornare a Fuorigrotta da avversario -, e l’altro (l’azzurro) con l’occhio attento di chi vuole testare la compattezza e le motivazioni di un gruppo rassicurato dalla classifica, ma chiamato a stuccare qualche piccola crepa.

Mazzarri-Ancelotti, i precedenti: trend negativo per l’allenatore del Torino

Ancelotti ha vinto il primo round, all’andata: 3-1 al “Grande Torino” con una prova, quella sì, di grande cinismo da parte dei partenopei, abili a colpire alla prima disattenzione del Toro. Mazzarri, d’altronde, ha avuto poche fortune contro l’ex Milan: otto sconfitte in undici precedenti, a fronte di tre vittorie. L’ultima il 1° marzo 2009, quando la sua Samp affondò i rossoneri grazie a Cassano e Pazzini, quella storica invece nel 2007: Reggina-Milan finì 2-0, calabresi salvi per miracolo, lombardi stanchi ma felici, vista la vittoria di pochi giorni prima ad Atene in Champions League.

L’importanza del campo, ma anche del fuori, si diceva in apertura. E la stima tra i due travalica il rettangolo verde. Parola di Mazzarri: “Ancelotti è uno dei migliori allenatori di calcio. La sua bravura l’ha dimostrata nel tempo e poi è una persona squisita”, diceva alla vigilia del primo incrocio. Ora spazio al secondo atto.

Please Login to comment
4 Comment threads
6 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
8 Comment authors
Patsala58Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)tarzan_annoniBenvenutiGranataDentro Recent comment authors
  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

COntinuo a leggere commenti e, sopratutto, risposte che tendono sempre a nascondere la realtà di questa squadra. Nessuno nasconde la posizione in classifica (ma non siamo secondi ad un punto dalla prima)…nessuno nega che la difesa è abbastanza quadrata (non dimentichiamo che abbiamo il miglior portiere italiano a difendere la… Leggi il resto »

Alberto (Nge)
Utente
Alberto (Nge)

Ecco la classifica senza gli errori arbitrali (PV punti virtuali, PR punti reali), fonte https://www.90min.com/it/posts/6293928-serie-a-la-classifica-senza-errori-arbitrali-dopo-la-23a-giornata

Squadra PV PR
Juventus 61 63
Napoli 54 52
Milan 41 39
Inter 39 43
Torino 39 34
Atalanta 38 38
Lazio 36 38
Sampdoria 34 33
Fiorentina 33 32
Roma 33 38
Sassuolo 32 30
Parma 27 29
Genoa 26 25
SPAL 23 22
Cagliari 20 21
Udinese 18 19
Empoli 18 18
Bologna 18 18
Frosinone 16 16
Chievo V. 9 9

Alberto (Nge)
Utente
Alberto (Nge)

Con questo non giustifico il piangina e il suo non-gioco (ero allo stadio con un amico milanista che si chiedeva come potessimo noi avere tutti questi punti e come l’Udinese potesse stare in serie A).
Spero il prossimo anno arrivi De Zerbi o Gasperini (impossibile).

GranataDentro
Utente
GranataDentro

Ottimo tutto. Gli errori ci sono e staremmo parlando di un altro campionato, e di un’altra classifica. e se non siamo falsi o faziosi, saremmo comunque tutti più felici; gioco o non gioco. Perchè poi alla fine sono i punti e il piazzamento finale che determinano la soddisfazione o l’insoddisfazione.… Leggi il resto »

Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

A robe virtuali dovremmo essere primi incontrastati.

jerry
Utente
jerry

Perderemo sicuramente e la colpa sarà dell’arbitro, il VAR, il guardalinee o a Napoli fa troppo caldo, mazzarri fino a giugno non ce la posso fare

GranataDentro
Utente
GranataDentro

L’impressione è che certe persone non aspettino altro, cioè che il Toro perda, per poter dar libero sfogo alle proprie frustrazioni e a un po’ di sano odio verso la società, i giocatori, i tifosi, tutti insomma. A napoli, seconda forza del campionato, con 9 punti in più sulla terza,… Leggi il resto »

Benvenuti
Utente
Benvenuti

Concordo

Patsala58
Utente
Patsala58

Concordo anch’io… pare vada di moda….. Ma svegliati, dai….