Un gol al Monza e l’out di Vives e Baselli lanciano Obi verso il match contro il Sassuolo: l’ultima possibilità per restare al Toro

Dodici presenze, di cui 5 partito titolare per poi essere sostituito solo a partita in corso, e un assist in occasione del primo gol, siglato da Belotti, contro la Roma. Questi i numeri di Joel Obi in questa prima parte di stagione. Numeri discreti considerando la concorrenza di Baselli e gli infortuni subiti che non garantiscono però al centrocampista nigeriano la possibilità di restare in granata.Il mercato è entrato infatti nel vivo e la richiesta, più volte palesata, di Mihajlovic di avere rincalzi all’altezza dei titolari rischia di mettere in pericolo anche la permanenza di Obi.

Il tempo, per il centrocampista granata, è praticamente scaduto: il Toro vorrebbe già trovare un’altra sistemazione al giocatore nella sessione invernale di mercato e alla porta c’è il Perugia. Gli umbri hanno sondato il terreno in più di un occasione con la società granata, ma a non essere per nulla convinto resta il giocatore. Per Obi, dopo un passato con la maglia dell’Inter e un presente con quella del Toro, con cui non è riuscito ad imporsi come ci si aspettava anche a causa dei molti infortuni, la retrocessione in Serie B non è di certo una prospettiva allettante. Resta però il fatto che proprio il centrocampista è una delle pedine messe maggiormente in vetrina dal Toro per il mercato di gennaio. Per Obi, tuttavia, resta ancora una possibilità. Dopo il gol di ieri, che ha garantito al Toro la vittoria nell’amichevole contro il Monza, Obi vede molto vicina la possibilità di giocarsi le sue carte contro il Sassuolo. Con Vives e Baselli messi Ko dalla febbre, Mihajlovic potrebbe dare una chance, l’ennesima, proprio ai centrocampista nigeriano. Una possibilità che mette Obi in una sola posizione: giocarsi al meglio quella che potrebbe essere, con tutta probabilità, l’ultima spiaggia granata. Il numero 22 granata, se chiamato in causa contro i neroverdi, dovrà giocare la sua miglior partita con il Toro se vorrà convincere Mihajlovic a puntare su di lui almeno fino al termine della stagione. Non certo un compito semplice per un giocatore che sembra fin qui non essere riuscito a conquistare la fiducia del tecnico serbo, necessaria a dormire sonni tranquilli. Anche lui ha deluso le aspettative e lo sforzo per far cambiare opinione ad allenatore e società dovrà essere massimo.

La “congiunzione astrale” che potrebbe tenere out contemporaneamente sia Vives che Baselli nella prossima trasferta potrebbe quindi garantire ad Obi ancora una passerella. Una passerella che, dopo la partita di domenica prossima, potrebbe portarlo più vicino o lontanissimo da Torino. Insomma, le valigie di Obi restano pronte: la trasferta contro il Sassuolo potrebbe essere per lui determinante.


30 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Toroloco72
Toroloco72(@toroloco72)
5 anni fa

Complessivamente buon giocatore afflitto però inesorabilmente da continui e sospetti a mio avviso guai muscolari…..magari se la sera andasse a letto presto invece che al casinò ne guadagnerebbero lui e il Toro.

Gianky1969
Gianky1969(@gianky1969)
5 anni fa

Il suo limite è il fisico, ma non lo considero certo una strapippa come Barreto Jr. Ci dovremmo preoccupare molto di più dei limiti (fisici, mentali e anche tecnici&tattici) dei centrocampisti titolari e non dare la croce addosso a due panchinari come Obi e Acquah. Mi pare che di partite… Leggi il resto »

io
io(@io)
5 anni fa

Baselli non mi pare sia out !

Falque: “Grazie Toro per avermi riscattato, oggi è un giorno speciale “

Mihajlovic-Di Francesco, sfida tra coetanei: mentalità europea per diventare “grandi”