Sirigu: “Con il Wolves partita strana e aperta. Noi non siamo difensivisti, anzi”

di Redazione - 17 Agosto 2019

Salvatore Sirigu ha già nella testa la doppia sfida con il Wolverhampton che per il Torino può valere la qualificazione ai gironi di Europa League

Fra tutti i giocatori a disposizione di Walter Mazzarri, Salvatore Sirigu è uno di quelli che ha la maggiore esperienza a livello internazionale. In un’intervista rilasciata dopo l’1-1 di Minsk contro lo Shakhtyor Soligorsk ai vari quotidiani (La Stampa, La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera), il portiere del Torino ha così presentato la doppia sfida contro il Wolverhampton, che può valere la qualificazione ai gironi di Europa League: “Sarà una sfida aperta ma anche strana. Loro sono una squadra atipica che non rispecchio lo stereotipo delle formazioni della Premier League. Hanno molti giocatori di scuola portoghese che sanno giocare a calcio”.

Sirigu: “Mazzarri è un maestro di calcio”

Poi sul Torino: “Noi abbiamo uno spiccato DNA italiano, l’intensità del nostro gioco nasce dalla volontà di difendersi in maniera aggressivi per poi attaccare meglio. Ma non siamo affatto una squadra difensivista. Anzi.” Sirigu ha poi parlato anche del suo allenato, Walter Mazzarri:Ti prepara alle partita in modo da darti delle certezze, quando vai in campo non ti assale le insicurezza, hai già tutte le carte in mano. E’ metodico, sta dietro a ogni dettaglio. Ho sentito che è stato definito come un allenatore di vecchio stampo, ma non è affatto un allenatore arcaico, superato. E’ un maestro di calcio, per i giovani avere un tecnico come Mazzarri a 20, 21, 22 anni è una vera fortuna”.

Sirigu: “Nessuna cessione? E’ un vantaggio”

Sirigu ha poi parlato della squadra, che è rimasta la stessa della scorsa stagione: “E’ innegabile che sia un vantaggio, è un fattore importante per la crescita. Mazzarri poi è stato bravo a far crescere i giovani, come ad esempio Bremer. Io nella mia carriera sono stato in tanti spogliatoi sani, ma qui al Toro stiamo davvero tutti bene insieme

più nuovi più vecchi
Notificami
AndreaGranataRho
Utente
AndreaGranataRho

il gioco difensivista e’ quello che faceva ventura, non certo quello che fa mazzarri.

Brauluis
Utente
Brauluis

Il problema non è Sirigu e nemmeno il resto della squadra che ha fatto miracoli da mesi. Il perchè usciremo contro gli inglesi, con enorme piacere di cairo, e dato dal fatto che loro, a parte il valore enormemente superiore della squadra a livello economico, è che hanno fatto acquisti… Leggi il resto »

T
Utente
T

Sugli “acquisti mirati” ci andrei cauto. Hanno spvttanato palate di milioni per prendere tutto tranne che campioni. In particolare quei due carneadi laziali presi apposta per plusvslenzare Lotito. Dietro questi signori c’è quel pørco di Mendez, non dimentichiamolo.

AndreaGranataRho
Utente
AndreaGranataRho

esatto

AndreaGranataRho
Utente
AndreaGranataRho

per me passiamo noi, al Toro manca qualche tassello sicuramente ma non mi sembra che siamo scarsi anzi. il wolves non mi sembra questo squadrone……. per me cmq passeremo noi sara’ dura ma ce la faremo………… ti ricordi a bilbao??? te non ci credevi un minimo come ora eppure siamo… Leggi il resto »

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

È un grande portirone, ma ha detto minkiate.
2 verità.