Lo staff di Giampaolo al Torino: dal prof. Rapetti all'ex Empoli Croce

Il preparatore di Mourinho e l’ex Empoli Croce: lo staff di Giampaolo al Toro

di Francesco Vittonetto - 7 Agosto 2020

Dal fidato vice, Conti, al prof. Rapetti, preparatore atletico nell’Inter del Triplete. Ecco lo staff con cui lavorerà Giampaolo al Torino

Negli uffici della Cairo Communication, dove mercoledì Marco Giampaolo ha incontrato il suo nuovo presidente e il direttore sportivo Vagnati, il tecnico non era solo. Con lui, si sono presentati alla società anche i membri dello staff, preparatori e collaboratori che accompagneranno l’ex Milan nell’avventura sotto la Mole. Il primo da citare è inevitabilmente Francesco Conti, ormai fidato vice di Giampaolo dopo aver vissuto una prima vita calcistica all’ombra di Luigi Delneri. I due hanno collaborato alla Sampdoria e nella Milano rossonera. E continueranno a farlo al Filadelfia.

Micarelli, Foti e Croce: i collaboratori tecnici

Nell’organico dei collaboratori tecnici rientreranno Fabio Micarelli – che con Giampaolo lavora a stretto contatto dai tempi di Ascoli – e l’ex calciatore della Sampdoria Salvatore Foti. Ai due, già al Milan, dovrebbe aggiungersi Daniele Croce, nativo di Giulianova e con un passato da calciatore all’Empoli. Ha appeso gli scarpini al chiodo nell’ultima stagione, e potrebbe cominciare proprio da Torino la sua avventura in uno staff tecnico.

Il prof. Rapetti, conteso a Giampaolo da… Mourinho

I preparatori atletici – che si aggiungeranno a Paolo Solustri, uomo del Torino – saranno il giovane Samuele Melotto (classe 1992) e il più esperto Stefano Rapetti. Sarà proprio quest’ultimo a prendere le redini della preparazione fisica. Ha lavorato con Mourinho all’Inter, anche nell’anno del Triplete e lo Special One lo ha voluto al Manchester United nonostante il professor Rapetti fosse – era il 2018 – sotto contratto con la Samp.

Con Giampaolo ha grande feeling, nella sua professione ama innovare. Vi consigliamo, a tal proposito, questa intervista del 2017, rilasciata ai canali ufficiali del Doria, in cui racconta l’adozione di metodologie e strumenti specifici per migliorare le performance dei calciatori.

Turci verso il ruolo di preparatore dei portieri

In ultimo un accenno al preparatore dei portieri. A Paolo Di Sarno, come Solustri fidato collaboratore del Torino, dovrebbe affiancarsi Luigi Turci, che quel ruolo ha ricoperto alla Samp e al Milan. Resta il condizionale perché, al contrario dei suoi colleghi, Turci è rimasto in rossonero anche dopo il cambio di guida tecnica e l’arrivo di Stefano Pioli. Con l’ufficialità di Giampaolo in granata, anche quest’ultimo dubbio verrà sciolto.

6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa

se il toro corresse davvero come quell’Inter. sembravano sempre indemoniati e praticavano un pressing assurdo per 90 minuti. non ci credo finchè non vedo

Mondo
Mondo
1 mese fa

Me cojoni che staff!
Si parte da +10 quest’anno.

LeovegildoJunior
LeovegildoJunior
1 mese fa

Anvedi! Mi ricorda quando presentarono Hernandez (che comunque fu un buon giocatore) come la riserva di… Maradona! 😀

Fender69
Fender69
1 mese fa

Bei tempi e che ricordi, sotto la sede di corso Vittorio

LeovegildoJunior
LeovegildoJunior
1 mese fa
Reply to  Fender69

Hernandez era in effetti un signor giocatore. Mi sembra che il secondo anno fece 11 gol che all’epoca erano come farne 20-22 adesso. Da mezz’ala. Quell’anno al girone d’andata finimmo secondi a 2 punti dai gobbi, sembrava un’ottima squadra che però si squagliò, come accadeva spesso quegli anni, nel ritorno.… Leggi il resto »

fringomax
fringomax
1 mese fa

cavolo Patricio Jose….che ricordi…calcaitore che ho adorato