Due scampoli con Roma e Inter per stupire tutti: l’infortunio di Ansaldi può spalancargli le porte. Ola Aina si prepara all’esordio da titolare

Dalla rinuncia di Peres all’arrivo di Ola Aina sono passate molte settimane. Settimane in cui il Torino ha lavorato duramente per cercare un esterno di fascia in grado di dare la spinta giusta in fase offensiva ma di rappresentare anche una sicurezza in fase difensiva. Un giocatore perfettamente adattabile al 3-5-2 “mazzarriano”.  E a quanto pare, al netto di alcuni errori commessi e di un adattamento al nostro calcio ancora alle fasi iniziali, la sensazione è che il Torino abbia trovato un prospetto più che promettente. Arrivato come una scommessa, sconosciuto ai più, il giocatore nigeriano ha infatti dimostrato di aver immediatamente compreso le richieste di Walter Mazzarri mettendosi ben in evidenza nei due scampoli di partita giocati contro Roma e Inter. E adesso, si avvicina anche la possibilità di vestire la sua prima maglia da titolare con il Torino.

Ola Aina, contro la Spal potrebbe essere la sua occasione

L’infortunio di Ansaldi contro l’Inter gli ha spalancato le porte in una sfida dove ha confermato le sensazioni avute contro la Roma la settimana precedente. Una partita dove ha dimostrato di avere un carattere, una grinta e una personalità che possono fare la differenza in una squadra come il Torino e che hanno fatto breccia in Mazzarri che potrebbe regalargli la sua prima partita da titolare.

Con Ansaldi fuori 6 settimane, come da lui stesso confermato, Ola Aina potrebbe infatti avere la sua prima vera grande chance al Torino già contro la Spal, contro cui potrebbe esordire dal primo minuto. E se in soli due scampoli di partita si è dimostrato una vera e propria sorpresa, in 90 minuti avrà certamente l’occasione di consolidare e confermare le impressioni, già più che positive, di questo primo periodo.

Ola Aina, dopo la Nazionale l’obiettivo è prendersi il Toro

Mentre in campo a San Siro disputava, insieme ai compagni, un superlativo secondo tempo con annessa rimonta, Ola Aina si godeva anche la convocazione della sua Nazionale. Tra i convocati della Nigeria per le sfide di qualificazione alla prossima Coppa d’Africa, infatti, figura anche il giovane granata che ha iniziato la stagione come meglio non poteva. Adesso, però, al giocatore non è consentito tirare il freno.

Il Ko del compagno di reparto, infatti, gli spalanca le porte della formazione di Mazzarri ma conquistarsi il posto scalando le gerarchie del tecnico non sarà semplice: confermare il rendimento e la personalità visti contro l’Inter potrebbero permettergli di prendersi, dopo la Nazionale, anche il Toro.


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
gix
gix
3 anni fa

bene vediamolo dall’inizio,a partita in corso con avversari già stanchi di solito è più facile

Cup
Cup
3 anni fa

Berenguer è a livello di Barreca, più portato ad attaccare che a difendere. La società ha ceduto il primo: se Aina si conferma, per gennaio si cercherà di vendere anche lo spagnolo

Pedric
Pedric
3 anni fa
Reply to  Cup

Si al rennes o al levante

mas63simo
mas63simo
3 anni fa

O lui o Berenguer che però non mi sembra abbia convinto molto in quel ruolo x tutta l estate !

Convocati Italia Under 21: c’è anche Parigini

Probabili formazioni Torino-Spal: i consigli per il fantacalcio