Ansaldi e Verdi sono una risorsa: Longo ritrova qualità - Toro.it

Ansaldi e Verdi sono una risorsa: Longo ritrova qualità

di Francesco Vittonetto - 28 Giugno 2020

Subentrati in Cagliari-Torino 4-2, Simone Verdi e Cristian Ansaldi hanno fatto intravedere la loro centralità nella manovra granata

Aver ritrovato Cristian Ansaldi e Simone Verdi nella settimana che porterà dapprima alla sfida interna contro la Lazio e poi (soprattutto) alla trasferta-derby in casa della Juventus è per Moreno Longo un piccolo successo nella sconfitta, quella di Cagliari, che ha mostrato un Torino ancora schiavo dei suoi difetti. L’argentino e l’italiano entrano assieme in Sardegna, poco prima dell’ora di gioco. Quando i granata, sotto per tre a zero, sono inermi perché storditi. Bum, passano due minuti: il 15 pennella il primo cross degno di nota della fase offensiva del Toro, mettendo sulla testa di Aina l’assist per il gol di Bremer.

Risorse per Lazio e derby: così Longo ha un motivo per essere ottimista

Altri cinque minuti, calcio d’angolo. Lo batte il 24 che, preciso, trova Belotti solo soletto: il Gallo va col destro e infila il 2-3. Poi reso vano dall’erroraccio, arrivato nel giro di centottanta secondi, di Nkoulou, che con il fallo da rigore su Pellegrini ha dato il La al finale beffardo.

Due episodi, certo. Ma che non sono rimasti isolati. Sia Verdi che Ansaldi hanno dimostrato perché, qualitativamente, sono considerabili i più dotati dell’organico: corse intelligenti, palloni interessanti. Insomma, hanno messo l’inventiva in un Toro che di idee ha dimostrato – una volta di più – di averne poche.

La condizione fisica, dopo il rientro dai rispettivi infortuni, si troverà solo giocando. Per questo è lecito attendersi che il tecnico li utilizzerà sia martedì che nella stracittadina, ma senza rischiare. Tradotto: difficile ipotizzare la presenza di entrambi dal primo minuto sia contro i capitolini che contro i bianconeri. Ma saranno a disposizione e pronti a dare il loro contributo, alzando il tasso tecnico di una squadra che ha bisogno di giocate coraggiose per sfidare le corazzate.

Simone Verdi
Simone Verdi, Torino

5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
simonesi1941
simonesi1941
17 giorni fa

Ansaldi e Verdi una risorsa? E’ solo una illusione ottica. Ansaldi lo sarebbe senza i continui incidenti mentre Verdi è il nulla assoluto!

T
T
18 giorni fa

Quello che alza il tasso tecnico ridicolo di questa squadra è solo e unicamente Ansaldi, insieme a Sirigu l’unico giocatore di alta serie A che abbiamo. Verdi ha avuto solo la fortuna di entrare insieme a lui e beccarsi parte del merito.

GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
17 giorni fa
Reply to  T

quindi ora fuciliamo anche Belotti? non lo metti quindi nemmeno tra i giocatori da alta serie A? Titolare con Immobile in nazionale, tra l’altro? il brutto dei tifosi è proprio questo; di alcuni se proprio. una sconfitta può far dimenticare il buono fatto in 5 anni da un giocatore. mica… Leggi il resto »

Fender69
Fender69
17 giorni fa

Belotti è un giocatore di buon profilo nella nostra realtà. Ha delle ottime qualità e dei limiti tecnici evidenti. T parlava di alta serie A, quindii i primi quattro / cinque posti. Non giocherebbe titolare in nessuna di queste. Stesso discorso per la nazionale dove il posto da titolare non… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
17 giorni fa
Reply to  Fender69

opinione. che non condivido.
ma è la tua, ed espressa in modo educato, e quindi nulla in contrario se non, appunto, la mancata condivisione.