Falque o Zaza? No, in attacco è il momento di Berenguer

di Veronica Guariso - 19 Febbraio 2019

Berenguer è entrato nelle grazie di Mazzarri, trovando un posto da titolare per due partite di fila, scalzando così Zaza e Iago Falque

Nelle ultime due partite, un po’ a sorpresa, Alejandro Berenguer si è ritagliato uno spazio da titolare nel Torino e a Napoli ha battuto la concorrenza di giocatori come Simone Zaza e Iago Falque. Mazzarri ha infatti preferito lo spagnolo agli altri due giocatori nel ruolo di attaccante di raccordo tra il centrocampo e il centravanti Andrea Belotti. In questo 2019 Berenguer non ha saltato neanche una partita: dopo essere spesso entrato in campo nei minuti finali di partita, ora è stato scelto da Mazzarri come arma in più per il suo Torino.

Torino, Berenguer preferito a Zaza e Falque

Contro il Napoli, Mazzarri ha infatti deciso di schierare Berenguer a supporto di Belotti nel 3-5-1-1, modulo che ha permesso al Torino di rientrare dal San Paolo con un punto. Lo spagnolo, dopo un promettente avvio, è un po’ sparito dal gioco granata con il passare dei minuti e nella ripresa Mazzarri lo ha sostituito con Daniele Baselli. In questa stagione il numero 21 granata si sta facendo apprezzare per la grande duttilità, come dimostra il fatto che sia stato impiegato dal tecnico granata in diversi ruolo differenti.

Toino, Berenguer può giocare ovunque: esterno o trequartista

Nella prima parte di stagione Berenguer è stato spesso schierato come esterno nel 3-5-2, a volte a sinistra altre volte a destra. Specialmente nell’ultimo periodo lo spagnolo si sta invece ritagliando sempre più spazio come trequartista alle spalle del centravanti: ruolo che ha occupato nelle ultime tre partite consecutive, contro Spal, Udinese e Napoli. Attualmente è a quota 21 presenze totali, tenendo conto anche della Coppa Italia, con un gol e tre assist. Continuando così potrebbe trovare continuità e crescere, rivelandosi essere una conferma per il Toro di Mazzarri.

 

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Un titolo che poteva andar bene per i barzellettieri d’Italia.

Denis-Joe
Utente
Denis-Joe

Consentitemi: in attacco è il momento di Griezmann e Morata.
Almeno fino a domani notte.

Denis-Joe
Utente
Denis-Joe

Questo ragazzo fa cose egregie finchè non arriva a ridosso dell’area avversaria e poi spreca sempre l’ultimo passaggio, a volte viene atterrato, altre cade da solo. Un eterno incompiuto.

odix77
Utente
odix77

vero, sarà anche che spesso non sa a chi darla???visto che belotti fa il mediano?

Denis-Joe
Utente
Denis-Joe

non saprei, ma ho visto portare a termine più incursioni ad Ansaldi che spesso arriva al tiro, specialmente quando il gallo non è nei paraggi. Berenguer è senz’altro più veloce ma poi, non so come, si impappina.

GranataDentro
Utente
GranataDentro

o lo tirano giu con una spallata nemmeno troppo forte. Deve mettere su un po di massa muscolare o nel calcio di oggi fisiico come è, non può andare lontano

Denis-Joe
Utente
Denis-Joe

lo tirano già perchè lui si intestardisce nei dribbling e cerca di andare a rete insieme alla palla. Almeno questa è la mia impressione. Forse dovrebbe provare a tirare da lontano, da fuori area, proprio come fa a volte Ansaldi. Una cosa è sicura, Berenguer non riuscirà mai a passare… Leggi il resto »