Nella partita contro la Sampdoria, David Zima ha mostrato grande personalità e grinta: cosa c’è dietro la sua crescita

Ottima, la partita di Zima, che contro la Sampdoria ha dimostrato grande personalità nei continui duelli con Thorsby dando una grande mano in fase difensiva ma sapendo anche proporsi in avanti in fase offensiva con continui inserimenti. Il classe 2000 ha dimostrato grande personalità in fase difensiva ma ha anche soddisfatto le richieste di Juric proponendosi spesso in avanti e anche scambiandosi qualche volta con Singo. Nel post partita ha ringraziato il suo allenatore sottolineando il grande aiuto che gli sta dando per crescere come giocatore (nell’intervista dopo il match). Oltre all’aiuto del tecnico croato però il difensore ceco ha ricevuto continui aiuti e suggerimenti da parte di Bremer, durante la partita. Il suo compagno di reparto, infatti, essendo più esperto del 21enne granata ha aiutato molto il giovane suggerendogli quando inserirsi, quando tornare e che posizioni prendere per difendere meglio.

Zima è in costante crescita

David Zima è arrivato a Torino nell’ultima sessione estiva di calciomercato dallo Slavia Praga per circa 5 milioni di euro. Il 21enne ha iniziato la stagione indietro nelle gerarchie di Juric che a lui preferiva Djidji o Buongiorno. Ultimamente però Juric ha iniziato a schierare il difensore ceco con più frequenza e i miglioramenti si sono visti in fretta, aumentando il minutaggio il ragazzo con la numero 6 ha alzato il livello diventando una preoccupazione per la difesa avversaria oltre che per gli attaccanti avversari. Tuttavia Juric ancora adesso cerca di risparmiare il giocatore ceco senza farlo giocare in ogni partita, continuando a metterlo alla prova senza esagerare e a volte affidandosi ad un difensore più esperto quale Djidji che in questa stagione sta dimostrando di essere molto affidabile.

Sicuramente la vicinanza con giocatori più esperti come Djidji e Rodriguez lo ha aiutato a crescere, ma gli aiuti più evidenti sono arrivati da Bremer. Il numero 3 granata che già la scorsa stagione aveva fatto bene, sotto la guida di Juric ha preso il controllo della difesa del Torino diventando un punto fisso essenziale per questo Torino. Dal 24enne brasiliano Zima ha sicuramente imparato molto, sia durante gli allenamenti che durante le partite. Come nel caso della sfida contro la Sampdoria quando Bremer ha ininterrottamente aiutato il centrale ceco nelle varie fasi di gioco.

Ivan Juric e David Zima
Ivan Juric e David Zima
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-01-2022


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
torofab
torofab
5 mesi fa

Continuo a non capire perchè la redazione voleva mandarlo in prestito a Gennaio…mille articoli sulle sue destinazioni per poter giocare con continuità.
Direi che il bocia da Torino non si muove proprio.
Probabilmente il prossimo anno andrà via Bremer e dobbiamo dare in prestito Zima quest’anno?

odix77
odix77
5 mesi fa

a mio avviso è stato tra i migliori in campo ….probabilmnete fosse arrivato lo scorso anno avrebbe fatto sch.ifo come tutti (vedi gojak) ma quest’anno con juric (vedi gasperini) chiunque entri nello spartito gioca bene con l’atteggiamento giusto.

torofab
torofab
5 mesi fa
Reply to  odix77

mi piace davvero tanto, soprattuto per una frase sul suo arrivo e lavoro, Juric gli ha chiesto 5 mesi fa su cosa lavorare e lui l’ha fatto. Si è fatto trovare pronto nelle chiamate e adesso gioca partendo da titolare.
Grande disponibilità e resa in campo.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa
Reply to  odix77

Esatto odix

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa

E quini io scrivo, di nuovo, Bravo Vagnati!

torofab
torofab
5 mesi fa

questa è una bella vittoria, ragazzo molto interessante che se continua così troverà il suo spazio tranquillamente.

Singo, gol e record: solo un difensore ha segnato più di lui in Europa

Vojvoda, i consigli di Ansaldi e il retroscena: “Quanti cross provati al Fila!”