Cairo, contestazione in programma a Torino: nel giorno di Giampaolo

Cairo presenta Giampaolo, i tifosi lo contestano: flash mob in programma allo stadio

di Francesco Vittonetto - 19 Agosto 2020

Alle 13.30, la frangia di tifosi granata che contesta il presidente Cairo si è data appuntamento sotto al “Grande Torino”: nel mirino non c’è Giampaolo

L’appuntamento che gira sui social di algoritmo granata è fissato per le 13.30 sotto al “Grande Torino”. Lì dove mezz’ora dopo comincerà la conferenza stampa del nuovo tecnico granata, Marco Giampaolo, ma dove soprattutto arriverà il presidente Urbano Cairo. Sarà lui l’obiettivo del flash mob di contestazione – dai toni accesi ma pacifico – organizzato da una fetta della tifoseria, la stessa che negli ultimi mesi ha promosso diverse manifestazioni di dissenso: dai cartelloni sotto la sede di Rcs a Milano agli striscioni davanti al Filadelfia, passando per i sit-in di poco antecedenti alle sfide di campionato contro Genoa e Spal, l’ultimo dei quali tenutosi sotto la sede del club in via Arcivescovado.

Da via Arcivescovado allo stadio (di nuovo): le tappe della protesta

Proprio quella, datata 26 luglio (e terminata con qualche attimo di tensione), fu l’ultima iniziativa di protesta della frangia dei contestatori, che con striscioni e fumogeni invitarono una volta di più Cairo a cedere la società.

Lo stesso messaggio sarà il cuore dell’iniziativa odierna, che si propone di catturare parte delle attenzioni che saranno rivolte al nuovo tecnico, Giampaolo. Per lui e per la squadra non ci saranno contestazioni a priori, è bene sottolinearlo, nonostante l’intenzione degli organizzatori sia quella di mettere in atto un flash mob anche nei primi giorni del ritiro.

Cairo nel mirino della contestazione: “Vendi il Torino”

L’unico bersaglio del dissenso, ad oggi, è il presidente Cairo. E la richiesta è una sola, ripetuta a gran voce da mesi: “Vendi il Toro”. Dopo 15 anni, accusano i tifosi che sostengono la protesta, il granata che fu è sbiadito. Un problema che va oltre l’avvicendarsi di calciatori e allenatori, è tutto conseguenza di chi la società la gestisce, si legge negli striscioni e nei messaggi di appoggio alla contestazione.

La tensione non si allenta. E la nuova stagione partirà all’insegna, ancora, dello scollamento tra proprietà e piazza: dentro lo stadio Cairo presenterà il suo tredicesimo allenatore, fuori una fetta del popolo granata gli chiederà di passare la mano.

Flash mob contro Cairo
Flash mob contro Cairo

18 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AndreaGranataRho ( Cairo dovrebbe vendere all'edicolante all'angolo in via filadelfia)
AndreaGranataRho ( Cairo dovrebbe vendere all'edicolante all'angolo in via filadelfia)
1 mese fa

ma contestate per le cose piu’ serie, siamo arrivi ad un punto dove questi vogliono vaccinarci tutti quanti obbligatoriamente e questi pensano a protestare contro cairo….non che sia sbagliato anche se per contestare ci vuole un acquirente che si faccia avanti e molto ma molto ricco non un pinco pallino… Leggi il resto »

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
1 mese fa

Un vaccino per te non credo sia ancora pronto.

Djordy64#RinconRegistaBelottiPortiere
Djordy64#RinconRegistaBelottiPortiere
1 mese fa

Un grande applauso ai tifosi che si sono sbattuti per organizzare questa pacifica manifestazione Cosi come Marco Vita non deve mollare e non mollerà per la sua salute, cosa ben più impoirtante del calcio, anche noi non dobbiamo mollare. Urby ha fatto il suo tempo, ha avuto tempo per fare… Leggi il resto »

Andrea63
Andrea63
1 mese fa

Vattene via ubriacone!!!!