Belotti: finalmente la prima in Europa

di Veronica Guariso - 23 Luglio 2019

La sfida di giovedì con il Debrecen non sarà solo l’inzio dell’Europa League per il Torino, ma anche il giorno d’esordio di Belotti in una Coppa europea

Giovedì partirà ufficialmente l’avventura europea del Torino, che sfiderà il Debrecen al secondo turno preliminare di Europa League. L’intero ambiente freme all’idea di rivedere il proprio club alle prese con una coppa europea. Non solo i tifosi però sono impazienti. C’è infatti un giocatore in particolare che muore dalla voglia di scendere in campo, perchè giovedì esordirà ufficialmente in Europa League: si tratta di Andrea Belotti. Il Gallo non ha mai avuto l’occasione di potersi confrontare con club esteri se non con la Nazionale. Giovedì arriverà il suo grande momento. Da capitano del Toro spetterà a lui guidare i compagni verso il passaggio di questa prima fase.

L’esordio di Belotti in Europa arriverà col Toro

L’attesa è quasi finita e Belotti può finalmente esordire in Europa con il suo Toro. L’ultima volta che i granata riuscirono a disputare l’Europa League, il Gallo era ancora al Palermo. Arrivò infatti l’estate successiva e non ci furono più possibilità di giocare una coppa europea. La fatica è però finalmente stata ripagata ed ora potrà prendersi anche questa soddisfazione. E’ infatti riuscito a conquistarsi la fascia da capitano e diventare uno dei simboli della squadra. Mazzarri punterà su di lui, tornato ai suoi livelli proprio con il mister livornese. L’opportunità è grande ed il Gallo è uno che non le spreca. Se l’ultima volta Quagliarella e Maxi erano gli attaccanti di riferimento, ora è tutto nelle sue mani.

Belotti ha la fiducia dei compagni per l’Europa League

Mazzarri non è l’unico a puntare su Belotti per questa nuova avventura che comincerà giovedì con il Debrecen. Anche i compagni hanno fiducia nel Gallo e sanno che potrà fare la differenza.

Primo tra tutti Lorenzo De Silvestri, che gioca con lui da tre anni: “Lui non ha bisogno di esperienza europeo, è uno che interpreta le partite in un determinato modo“, queste le parole del terzino ex Sampdoria, che sa riconoscere il talento. Belotti è pronto perciò a dare il massimo anche su questo nuovo fronte, che lo motiva ulteriormente dato il suo prestigio. Dopo essersi riconquistato la Nazionale potrà infatti aggiungere un tassello alla sua carriera provando a conquistare anche l’Europa League.

più nuovi più vecchi
Notificami
fuser90
Utente
fuser90

Magari in europa i falli che subisce glieli fischiano

RiminiGranata
Utente
RiminiGranata

Sinceramente non venderei Zaza, a 15 ml non si compra più nulla.

Quest’anno prenderei solo De Paul e giocherei con le due punte.
Belotti e Zaza.

steman
Utente
steman

Purtroppo l’unico a non voler comprare DePaul è Cairo. Abbiamo già gli 11 da mandare in campo.. È difficile migliorare la squadra.. Solo ritocchi.

Cup
Utente
Cup

In realtà non so se i preliminari incidono nelle statistiche della coppa: voglio dire, se Belotti facesse 12 volo contro gli ungheresi ma uscissimo prima dei gironi, non varrebbero per la classifica cannonieri, o sbaglio?

gpt71
Utente
gpt71

No