Lyanco è tornato a disposizione di Nicola ma le gerarchie in difesa sono cambiate e il brasiliano ora dovrà sgomitare per trovare spazio

Dopo la vittoria fondamentale contro l’Udinese 0-1, grazie a un gol di Belotti su rigore, ora Nicola in vista del match contro la Roma ha un altro motivo per sorridere. Infatti, Lyanco e Singo sono tornati ad allenarsi in gruppo. Il difensore brasiliano ora dovrà cercare di riconquistare un posto in campo sapendo che le gerarchie in difesa sono cambiate. I granata sono reduci da una partita in cui la porta di Milikovic-Savic è rimasta inviolata e quindi si cercherà di dare continuità a questo fattore e anche Nkoulou, che si era dovuto fermare, sta sgomitando per ritrovare spazio tra gli 11 titolari.

Diversi ostacoli per Lyanco

Davide Nicola, a causa di una prolungata indisponibilità di Nkoulou, aveva riproposto in campo Lyanco. Poi il brasiliano si è dovuto fermare prima del derby contro la Juventus. Allora Nicola contro la squadra di Pirlo e contro l’Udinese ha schierato il trio Izzo, Bremer e Buongiorno. L’esplosione di Bremer, che ormai è una garanzia nel reparto difensivo granata tanto da attirare su di lui gli occhi di diversi club importanti, e le ottime prestazioni anche da parte del giovane Buongiorno sono fattori che sicuramente giocano a sfavore di Lyanco. Ma il brasiliano cercherà sicuramente di convincere Nicola a dargli fiducia per poter dare una mano ai suoi compagni nella lotta salvezza, a partire dal match di domenica contro la Roma. Sfida molto complessa ma dalla quale il Toro dovrà cercare di tornare a casa con qualche punto.

La parabola negativa prima dello stop

In più c’è sicuramente da sottolineare il fatto che Lyanco, prima dello stop, nelle ultime gare che ha disputato ha raccolto prestazioni molto deludenti. Anche per questo vorrà e dovrà rifarsi. Soprattutto nell’ultimo match contro la Sampdoria in cui ha giocato prima dell’infortunio, il difensore brasiliano ha commesso un errore molto grave in occasione del gol da parte dei blucerchiati che ha portato la squadra di Ranieri alla vittoria. In quell’occasione il numero 4 granata si era fatto saltare troppo facilmente da Augello. Questo ha portato alla creazione di un buco da parte della difesa granata che Candreva, insieme a Gabbiadini, è stato molto bravo a sfruttare prima di infilare il pallone in rete.

Lyanco
Lyanco
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 14-04-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata (@carbonaro-doc)
7 mesi fa

Lyanco in panco, fa rima.

Scudetto del ’27, indagine conclusa: ora la Figc deciderà a chi assegnarlo

Roma “distratta” dall’Europa: prima del Toro il pensiero è per l’Ajax