Toro, con l’Atalanta si è rivisto il vecchio Meité

di Veronica Guariso - 26 Febbraio 2019

Soualiho Meité, tornato titolare con l’Atalanta, ha giocato un’ottima gara, rendendosi autore dell’assist per il 2-0 siglato da Iago Falque

Un rientro da titolare col botto per Soualiho Meité, che si è reso autore di un’ottima prestazione, mostrando tutto il proprio talento a centrocampo. Ha infatti fornito l’assist per Iago Falque, autore del 2-0 contro l’Atalanta, che ha chiuso definitivamente il match, riportando i granata in sesta posizione e riaprendo così la porta all’Europa League. E’ stato uno dei migliori in campo ed ha nuovamente mostrato il carattere e la tecnica che avevano caratterizzato il suo inizio di stagione. Aiutato anche dalla squalifica di Rincon, ha potuto nuovamente mostrare il proprio talento davanti agli occhi di Mazzarri, che lo ha però poi sostituito al 66’ per lasciare spazio ad Ansaldi. Potrebbe perciò aver riconquistato parte del proprio spazio.

Torino, Meité e quell’iniziativa individuale che ha riportato Falque al gol

Galeotta fu quell’espulsione rimediata contro la Lazio. Da quel match infatti, Meité non ha più avuto lo spazio che invece gli aveva consentito di accumulare presenze e minuti fino a quel momento, facendolo diventare uno dei favoriti nella maggior parte dei casi per Mazzarri. Ora però è tornato in campo, facendo rivedere ciò di cui è stato capace ad inizio anno.

Dovrà continuare su questa strada per scalare le gerarchie, anche perché Rincon è diventato inamovibile, ma dietro l’angolo ci sono anche Baselli e Lukic, che sta sbaragliando la concorrenza. A Mazzarri piace molto anche Ansaldi, che, dopo l’esperimento riuscito a centrocampo, è in lizza per il nuovo ruolo.

Il match giocato dal Torino contro l’Atalanta è stato uno dei più importanti per continuare a rincorrere l’obbiettivo preposto, e Meité ha saputo dare il giusto apporto, apparendo nel posto giusto al momento giusto nella maggior parte delle occasioni. L’assist è stato infatti frutto di un’iniziativa individuale, che lo ha visto protagonista con il controllo del pallone, non lasciato ad Aina, ma crossato in mezzo per Iago Falque, che ha poi centrato lo specchio. E’ il suo secondo stagionale: il primo era arrivato con il Bologna. Ora non gli resta che continuare su questa strada per tornare ad avere il posto da titolare.

Meité, prima partita da titolare del girone di ritorno con l’Atalanta

Sin dal suo arrivo, Meité si è rivelato essere un giocatore di fondamentale importanza per il gioco di Mazzarri, che prevede l’uso di almeno un centrocampista di spessore fisico, ma anche dotato a livello tecnico. Ha infatti saltato solamente 3 match da inizio stagione, ed in tutti i casi a causa di squalifiche.

Il primo è stato quello col Parma, per somma di ammonizioni, mentre poi, dopo l’espulsione con la Lazio che ha chiuso il girone di andata, è stato costretto a restare a guardare i compagni contro Roma ed Inter. E’ infatti tornato a giocare titolare proprio con l’Atalanta con Rincon squalificato.

più nuovi più vecchi
Notificami
Cup
Utente
Cup

Contro l’Atalanta, importantissima azione del gol a parte, mi è sembrato l’unico indolente degli 11 in campo. Abbiamo bisogno di un Meitè in linea con lo spirito che gli altri hanno invece mostrato per tutti i 90′. Se lo trova, siamo a posto, altrimenti resta un mezzo giocatore!