Torino, senza Europa meno incassi: ecco quanto “perdono” i granata

di Francesco Vittonetto - 21 Maggio 2019

Senza la qualificazione in Europa League, il Torino rinuncia a diversi milioni di incasso possibile: ecco a quanto ammontano i premi di partecipazione

Costa, non andare in Europa League. O meglio, pregiudica la possibilità di inserire a bilancio i premi messi a disposizione dall’Uefa per i club che accedono alla seconda competizione europea del continente. Con la sconfitta di Empoli, il Torino non vi parteciperà nella prossima stagione. A prescindere dal risultato dell’ultima gara di campionato contro la Lazio. Piuttosto consistente il contraccolpo psicologico, viste le ambizioni e i sogni che l’ambiente aveva iniziato a coltivare. Ma non è trascurabile nemmeno quello economico. Pur essendo decisamente meno abbiente della ben più ricca Champions League, l’Europa League mette comunque in palio introiti interessanti dal punto di vista finanziario, oltre a garantire un’innegabile crescita del prestigio del brand, specie qualora – come accaduto proprio al Toro nel 2014/2015 – dovessero arrivare inattesi avanzamenti nel tabellone.

I premi Uefa per l’Europa League: le cifre

Il calcolo è effettuabile sulla base dei premi messi in palio per l’edizione 2018/2019, non essendo ancora stati resi noti quelli per la prossima annata. 560 milioni, il budget totale. Ripartito innanzitutto sulla base delle quote di partenza per le 48 partecipanti alla fase a gironi (il Toro, prima di tutto, avrebbe comunque dovuto superare i preliminari): 2,92 milioni a club. Con bonus legati all’avanzamento nel torneo: 570.000 euro per vittoria, 190.000 euro per un pareggio, 500.000 per l’accesso ai sedicesimi da secondi, 1 milione da primi nel girone. E così a salire, fino ai 4,5 milioni per l’arrivo in finale e ai 4 milioni aggiuntivi per la vittoria.

Torino, i guadagni mancati dell’Europa

A questi si sarebbero poi dovuti sommare quelli relativi al coefficiente stabilito sulla base delle prestazioni negli ultimi dieci anni. 71.430 euro per ogni punto di coefficiente, con guadagni proporzionali sulla base di una classifica “di prestigio” dei 48 club: all’ultima classificata la quota unitaria, alla prima 3,42 milioni di euro. Il Toro in questo caso non avrebbe potuto certo ambire alle posizioni di vertice (i granata sono attualmente al 117° posto nella classifica decennale dei 500 club conteggiati dall’Uefa), ma avrebbe giovato degli ottavi raggiunti nel 14/15 e degli altri piazzamenti positivi in Serie A.

Dal market pool al prestigio: il valore dell’Europa League

E poi i guadagni legati ai diritti tv. Il cosiddetto “Market Pool”, dal valore stimato di 168 milioni, prevede la ripartizione dei ricavi (dipendenti ovviamente dal valore dei contratti stipulati in ogni Nazione: per l’Italia, Sky si è aggiudicata i diritti per l’Europa League fino al 2021 con una spesa di 20 milioni a stagione) in maniera proporzionale sulla base del valore di ciascun mercato televisivo dei club partecipanti e dell’andamento degli stessi nella competizione. Ad esempio la Lazio, eliminata ai quarti nella stagione 2017/2018, aveva ricevuto 10 milioni dai diritti televisivi, portando a bilancio una cifra totale superiore ai 17 milioni di euro.

Un mercato, insomma, non privo di possibili guadagni. Quelli stabiliti dall’Uefa, ma anche quelli derivati dal botteghino – che non sarebbero di certo irrisori – e dai nuovi accordi di sponsorizzazione che avrebbero potuto nascere.

Il Torino, per ora, dovrà rinunciare a tutto questo. A patto che proprio dall’Uefa, sul fronte Milan, non arrivino buone notizie: solo un’esclusione dei rossoneri, come raccontavamo su queste pagine, potrebbe permettere ai granata di guadagnarsi l’Europa League. Con tutti i benefici – economici e non – che ciò comporterebbe.

più nuovi più vecchi
Notificami
Patsala58
Utente
Patsala58

Reda… Ma è stato il capataz in persona a chiedere di mettere una sua foto mentre sorride senza ritegno dopo un 4-1 subito ad empoli??? Scusate, ma non riesco proprio ad immaginare uno contento di prendere 4 pappine contro la terzultima in classifica, se questo significa rimetterci almeno una quindicina… Leggi il resto »

Pedric
Utente
Pedric

Tranquilli gli amici qualche soldino lo faranno lo stesso. U centrale brasiliano, una speranza moldava e un terzino africano comunque arriveranno.

jerry
Utente
jerry

Si io comunque un piccolo dubbio dopo i vari biscotti distribuiti ultimamente ce l’ho, voglio dire che se invece il toro l’Europa non l’ha voluta? Non è che gli interessi siano molto vantaggiosi visto che devi accorciare le ferie e magari sborsare più €€€€ per rinforzare la squadra? Dopo le… Leggi il resto »

ColorG
Utente
ColorG

L’espressione dei ragazzi sotto la curva, immortalata da telecamere e fotografi, nonché testimoniata da molti tifosi che hanno postato a loro volta video sui vari fb, istagram, ecc, tolgono ogni dubbio in merito. A me, per lo meno. Ognuno poi è libero di pensar come crede. A volte le cose… Leggi il resto »

jerry
Utente
jerry

Puoi avere ragione anche tu ma il toro avrebbe dovuto sbranare L Empoli se ci teneva invece è successo il contrario

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Il tuo è veramente un calcio romantico.