I 53 punti del Toro sono stati suddivisi in modo molto sbilanciato: i granata hanno fatto discretamente bene in casa, ma in trasferta…

La stagione del Torino si è conclusa con 53 punti. Un rendimento che avrebbe potuto permettere ai granata di qualificarsi in Europa, ma che non è bastato a causa della sconfitta della Fiorentina in finale di Conference League. Tanti sono i rimpianti, soprattutto per tutti i punti lasciati per strada contro squadre di media-bassa classifica e in particolare anche per il dislivello venutosi a creare tra casa e trasferta.

In casa un rendimento da 9° posto

Il rendimento in casa del Torino non può che essere considerato positivo, ma certamente si sarebbe potuto fare qualcosa in più. All’Olimpico Grande Torino i ragazzi di Juric sono infatti stati battuti due sole volte, contro Inter e Lazio, subendo addirittura 9 reti in 19 scontri. La nota dolente, però, è rappresentata dai tanti, troppi pareggi arrivati contro squadre dall’11° posto in giù: alle grandi vittorie contro Atalanta, Napoli e Milan, infatti, Buongiorno e compagni hanno alternato brutti risultati contro Udinese, Salernitana, Frosinone e non solo. Il risultato parla di 33 punti in 19 giornate, e di un piazzamento in linea con quello generale.

In trasferta quasi da B

Di contro, dove il Torino ha davvero danneggiato la stagione è stato in trasferta. Lontano dai propri tifosi i granata hanno ottenuto solamente 20 punti in 19 partite, per una media di 1,05 a gara. 9 sconfitte e nessuna vittoria in risalto, per una squadra che ha sofferto molto il fatto di giocare in casa degli avversari. È lì che il Toro si è “mangiato” l’Europa, non riuscendo a ottenere risultati importanti.

L’anno scorso tutto al contrario

Per rendere ancora più chiaro quanto controversa sia stata la stagione del Toro, basta fare un solo paragone con la scorsa annata. I granata in quel caso avevano concluso con gli stessi punti, ma distribuiti in modo totalmente opposto. In casa si soffriva molto di più, come dimostrato dai 22 punti, mentre in trasferta i ragazzi erano più coraggiosi al punto da arrivare a fare 31 punti. E pensare che l’allenatore è stato sempre lo stesso…

Ricardo Rodriguez e Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-06-2024


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
direibene18
13 giorni fa

Gira e rigira i punti sono sempre pochi per giocare in EU. Ma il prossimo anno è quello buono…….

urto (andrea)
13 giorni fa

cairese…la prima delle provinciali.
risultato ottenuto come sempre. indipendentemente dall’ allenatore di turno

Emil
13 giorni fa

E l anno scorso era il contrario….meglio fuori che in casa…..

Più equilibrati di così….a Cairo..il Gattopardo fa un baffo!

Il giorno della verità: Vanoli si gioca la Serie A con il Venezia

Il pagellone / Per Buongiorno la stagione della consacrazione