Zaza, in Torino-Parma troppi falli e nessun tiro: ma senza Belotti...

Zaza, a Parma altro disastro: ma ora il Toro non può fare a meno di lui

di Francesco Vittonetto - 8 Aprile 2019

4 palloni giocati, 3 falli fatti: Simone Zaza, in Parma-Torino, incide in modo negativo. Ma la squalifica di Belotti gli darà una nuova occasione

Si prendano le statistiche di Parma-Torino: alla voce ‘palloni giocati’, Simone Zaza fa segnare un 4 decisamente poco incoraggiante, visti i 24′ in campo; la riflessione però arriva spostandosi sui ‘falli fatti‘: 3, più cartellino giallo. Non basta questo, per descrivere la prova dell’attaccante granata, ma di certo i numeri sono un’ottima fotografia del suo momento. Forse mai ne aveva vissuto uno tanto complicato dal suo arrivo sotto la Mole. All’ulteriore calo in prestazioni, che mai erano state realmente convincenti, si aggiunge ora l’aggravante del tempo che passa inesorabile: la stagione prosegue, le aspettative (e le ambizioni) dei tifosi crescono, ma il numero 11 di Mazzarri continua a rappresentare un’incognita.

Zaza, in Parma-Torino prestazione negativa

Al “Tardini”, il suo ingresso ha inciso in negativo. Troppi, come si evidenziava in apertura, gli interventi fallosi che hanno pregiudicato la sua azione, oltre a scaldare il clima di un match già di per sé piuttosto nervoso. L’irruenza eccessiva, che da sempre è tratto distintivo del suo calcio, non si è accompagnata alla qualità nei fondamentali e al contributo nel gioco corale. Alla fine, ci hanno perso tutti: il centravanti di Policoro, travolto dalle critiche dei tifosi, e il Torino, che ancora non riesce a beneficiare di quella che avrebbe dovuto essere l’arma in più per l’Europa.

In una settimana, il mondo di Zaza si è fatto decisamente più oscuro. La panchina a Firenze era durata un tempo. Poi l’infortunio di Falque e i 39′ horror, sui quali anche Mazzarri ha avuto da ridire: “Certi giocatori possono fare di più, quando si perde la palla bisogna poi rincorrere per recuperarla”.

Torino, per Zaza settimana da incubo. Ma senza Belotti…

Una stilettata decisamente poco velata che, appena tre giorni dopo, si era tramutata in una nuova esclusione, questa volta per novanta minuti, contro la Samp. Nonostante il persistere dell’assenza di Iago, anche a Parma Zaza ha iniziato in panchina: “Lo inserirò quando lo reputerò più adatto di altri”, il Mazzarri pensiero.

Ma nonostante il disastro emiliano, il momento potrebbe arrivare molto presto. Contro il Cagliari, infatti, Belotti sarà squalificato. A meno di clamorose sorprese, toccherà a lui sostenere il peso dell’attacco granata. Chissà che il ruolo da protagonista, questa volta, non possa rilanciarlo.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

L’etilometro dovrebbe trovare applicazione in un più ampio spettro di casistiche. Web incluso.

Mimmo75
Ospite
Mimmo75

Domenica, se giocherà (qualcosa mi dice che vedremo Berenguer e Parigini davanti in un 3412 che vedrebbe Meite giocare da falso nueve), per la prima volta lo farà da riserva del Gallo e da punta centrale pura. Il ruolo che avrebbe dovuto appartenergli. Vedremo come andrà. Dal punto di vista… Leggi il resto »

DSR
Utente
DSR

Ma se gioca Zaza con Berenguer e Parigini che ci incastra Meite falso nove?
Il falso nove lo faceva C. Sala con Pulici (11) e Graziani (7) nel Toro di Fabbri.

T
Utente
T

Questo già non era un fuoriclasse, ma era in parabola discendente, non ha fatto preparazione estiva, ha giocato poco, in una squadra dove farebbe fatica pure Messi a presentarsi davanti alla porta… gobbo o non gobbo, la stagione l’ha decisamente finita! Anzi, non l’ha mai iniziata. Sarei felice di sbagliarmi,… Leggi il resto »