In vista della prossima sessione di calciomercato Cairo si è confrontato con Juric e Vagnati per pianificare il futuro

La sfida tra Torino e Udinese è sempre più vicina e in casa granata stanno cercando di preparare nel migliore modo possibile questa importante e ostica sfida. Nella giornata di ieri, giovedì 21 dicembre, anche il presidente granata Urbano Cairo ha voluto dimostrare la sua vicinanza a Rodriguez e compagni ma non solo, si è recato al Filadelfia soprattutto per premiare Ivan Juric con una maglia celebrativa dato che in occasione della partita contro l’Empoli ha raggiunto un traguardo molto importante, ovvero 100 panchine con il Toro. Ma il motivo della visita presidenziale è stato anche un altro: fare il punto con Davide Vagnati e lo stesso Juric in vista del mercato di gennaio.

Torino, avanti tutti con lo stesso pensiero

Quella che è senza alcuna ombra di dubbio l’intenzione, come hanno spesso ribadito Cairo e Vagnati ai microfoni dei giornalisti, è quella di essere tutti allineati e di avere tutti lo stesso pensiero. In vista del calciomercato di gennaio i granata sembrano avere le idee molto chiare. Il piano del Toro è quello di andare a caccia di un rinforzo in difesa solo se Koffi Djidji e David Zima non dovessero dare garanzie dal punto di vista fisico. Poi si valuterà il possibile arrivo di un vice Vlasic e anche la possibilità di rinforzare anche le corsie esterne e l’attacco, ma solo in caso di partenza da parte di qualcuno. Di questi temi e di tanto altro avranno parlato Cairo, Vagnati e Juric nel confronto che hanno avuto ieri tra le mura del Filadelfia. L’obiettivo rimane sempre quello di cercare di portare il Toro il più in alto possibile, magari in Europa. Quello rimane il sogno.

Primo obiettivo: chiudere al meglio il 2023

Dopo aver parlato di mercato Cairo, Vagnati e Juric erano sicuramente tutti e tre d’accordo che l’obiettivo primario rimane quello di chiudere il 2023 nel migliore dei modi. Quindi lo sguardo per il momento rimane fisso sulle sfide contro Udinese e Fiorentina. Due partite contro due avversarie molto ostiche. Una che ha bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione e l’altra che si trova nelle zone alte della classifica e che vuole continuare a rimanerci per ambire a obiettivi ambiziosi. Dunque la priorità dei granata sono le ultime sfide dell’anno, poi il presidente del Toro avrà sicuramente modo di riconfrontarsi con Vagnati e Juric.

Urbano Cairo
Urbano Cairo
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 22-12-2023


66 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Il pulciaro e padrone della bocciofila sta adocchiando il banco della frutta andata a male.
A mezz’ora dalla chiusura del sabato, zac! Il bel solito cetriolo.

urto (andrea)
2 mesi fa

grazie cairo per tutto quello che fai per noi.
speriamo un giorno qualcuno te ne renda merito

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)

di evidente, visto che non hai notizie di prima mano (ma nemmeno di seconda, di tertza ecc ecc) c’è solo un commento che vorrebbe essere critico, ma che per i motivi di cui sopra è soltanto tordamente fazioso

Tordamente, perchè è palese la caxxata detta

Torino, il Monza pensa a Radonjic. Palladino: ”È un ottimo giocatore”

Cairo-Juric, non solo mercato: sul tavolo anche il rinnovo