Baselli, esame Champions: nel derby un test di maturità - Toro.it

Baselli, esame Champions: nel derby un test di maturità

di Francesco Vittonetto - 2 Maggio 2019

Smaltita la squalifica, Baselli rientrerà contro la Juventus: Mazzarri lo ha caricato di responsabilità, ora deve confermarsi ad alti livelli contro una big

Caricato di responsabilità e in un buon momento di forma: ora che la squalifica è alle spalle, Daniele Baselli può riprendersi il centrocampo del Torino. La sfida contro il Milan l’ha saltata per un’ingenuità, un calcetto in ritardo a pochi secondi dal cambio che gli è costato ammonizione e stop di un turno. Il derby contro la Juventus, però, il bergamasco ha tutta l’intenzione di viverlo da protagonista. Specie perché fisico, gambe e testa, nelle ultime settimane, gli stanno regalando buone prestazioni. Forse le migliori di una stagione che, a corrente alternata, ha offerto sprazzi di luce intensa. Mazzarri su di lui ha lavorato a lungo, sulla tattica e sulla responsabilità, come si diceva in apertura: perché a 27 anni compiuti è tempo di raccogliere tutti i frutti disponibili.

Baselli schermo di Pjanic: l’idea di Mazzarri per il derby

Contro i bianconeri, Baselli scalzerà Lukic (più che valido sostituto) e tornerà a sgroppare tra centrocampo e attacco. Proprio lì dove WM è sicuro che l’8 possa mostrare le cose migliori. Una posizione alla Hamsik, da incursore in una sorta di 3-4-2-1. Il paragone, quello con il Napoli dei tre tenori – con lo slovacco, Lavezzi e Cavani -, regge, sebbene con qualche distinguo sul fronte delle caratteristiche.

Una posizione che, oltre al contributo in fase offensiva, sarà fondamentale per schermare le fonti di gioco di Max Allegri. Su tutte Miralem Pjanic. Il lavoro, d’altronde, lo si è visto fare già a Lukic contro il Milan. Il riferimento da prendere in consegna era Bakayoko, ma l’intenzione esattamente la stessa: portare la sfida a centrocampo sul piano dei duelli uomo-uomo.

Torino, per Baselli allo Stadium esame Champions

Si prospetta una gara di sacrificio, ma d’altronde per questo Toro è la parola d’ordine: un collettivo compatto, in crescita costante, quello granata. Che ha imparato a giocarsela senza paura anche contro le big. Baselli compreso? Sì e no, e anche per questo il derby dello Stadium sarà una prova non indifferente. Nelle partite da cerchio rosso sul calendario, il classe ’92 di Manerbio non sempre ha offerto il suo lato migliore.

I progressi ci sono stati nei suoi anni al Torino, ma la memoria non può non tornare a quella maledetta stracittadina del 2017. Indirizzata da una sua doppia ammonizione che fu prodromo della disfatta. Ricordi lontani, perché un anno e mezzo è passato e tanti scenari sono mutati: ora anche Baselli vuole dimostrare di essere da Champions.

più nuovi più vecchi
Notificami
Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Ma non possiamo giocare con la stessa squadra che ha giocato contro il milan?

tore110
Utente
tore110

Baselli fuori e Lukic titolare ? No dai …

ColorG
Utente
ColorG

Baselli a mio parere ha fatto un buon campionato. Poi bisogna intendersi sul come lo si deve giudicare, su quali parametri. Per intenderci: Nella partita di ieri sera, tra Barcellona e Liverpool, Baselli non avrebbe potuto giocare. Non è, nè mai sarà a quei livelli. Ma a livello Toro, cioè… Leggi il resto »

Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

Magari hai sbagliato partita visto che col Milan Baselli era squalificato….

Cup
Utente
Cup

Ma no, era così veloce che non si è visto!

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

E pensa un Belotti col fisico di Baselli, sarebbe da Top Corn. Anzi, pop con.

Cup
Utente
Cup

Baselli è ora: adesso più che mai e tu più di tutti devi dimostrare che puoi fare la differenza. Fatti applaudire nel derby con una prestazione sontuosa…