Tra sfortuna e problemi fisici Buongiorno vuole provare il recupero per essere a disposizione contro i nerazzurri

Alessandro Buongiorno è ormai fermo da più di due settimane. Il capitano granata si è fatto male contro la Lazio, nella gara dello scorso 27 settembre: per lui una lesione di primo grado al muscolo lungo adduttore destro, che lo ha costretto a saltare la sfida contro il Verona e soprattutto il Derby della Mole. Un episodio davvero sfortunato, che ne ha condizionato anche una probabile convocazione in Nazionale. Il numero 4 sarebbe stato impegnato per le gare di qualificazione agli Europei contro Malta il 14 ottobre e contro l’Inghilterra il 17. Due appuntamenti in cui l’ex Trapani non sarà a disposizione di Luciano Spalletti.

Buongiorno vuole bruciare le tappe: l’obbiettivo è l’Inter

In un momento negativo per Buongiorno arrivano comunque buone notizie: la pausa nazionali sarà utile per focalizzarsi al 100% sul recupero e ora il capitano vuole bruciare le tappe. Non solo per riposizionarsi al centro della difesa, ma anche per dare una mano alla squadra in un momento così delicato. Il Torino, infatti, è reduce da due pareggi e due sconfitte e la prossima gara contro i nerazzurri sarà importante per provare a invertire la rotta. A guidare l’attacco di Simone Inzaghi ci sarà Lautaro Martinez, attuale capocannoniere del campionato: un avversario molto scomodo che senza l’aiuto del classe ’99 sarebbe davvero difficile arginare. I tifosi e Ivan Juric ci sperano, Buongiorno punta l’Inter con fiducia.

Alessandro Buongiorno
Alessandro Buongiorno
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-10-2023


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eddy1989
8 mesi fa

Riposa tranquillo tanto non sono queste le partite dove far punti… solo Sassuolo e Bologna possono…

mas63simo
8 mesi fa

Fossi in te non avrei tutta questa fretta… recupera bene in modo da esserci al 100% quando affronteremo squadre della stessa nostra forza perché Vs lnter che tu ci sia o no sempre ZERO punti facciamo 🤷🤷

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Se vuole il miracolo deve rivolgersi solo all’Eletto dell’Aldilà cairota.
Lui ne fa.

Torino, Pellegri deve inseguire: la pausa per convincere Juric

Nazionali, oggi in campo Vlasic e Vojvoda