“Vincere di più nel 2019”: il Toro crede all’Europa, ma in classifica serve la svolta

12
Andrea Belotti of Torino FC looks on during the Serie A football match between Torino FC and Genoa CFC.

Il Torino chiude il 2018 nono in Serie A: l’Europa è distante due punti. Da Roma, Ansaldi e Djidji in coro: “Con i pareggi non ci si qualifica”

“Se vogliamo centrare l’obiettivo Europa League non dobbiamo più pareggiare, dobbiamo vincere”. Pensiero e parole di Koffi Djidji, dalla pancia dell’Olimpico. Come dargli torto, d’altronde il Torino è la squadra che in Serie A ha pareggiato di più: nove x in 19 gare, Fiorentina, Cagliari e Chievo si fermano a otto. A Roma, contro la Lazio, è arrivato il quarto pari consecutivo in trasferta – in precedenza 1-1 a Reggio Emilia e 0-0 contro Milan e Cagliari -, che la classifica la cambia pochissimo – anzi, la complica leggermente viste le vittorie di Atalanta e Roma – e che invece è utile ad aumentare la catena di rimpianti trascinata dai granata fino al tramonto di questo 2018.

Lazio-Torino, per Mazzarri è un’occasione persa

Perché se Mazzarri, da Roma, parla ancora una volta di occasione persa – “Due punti buttati, troppe occasioni mancate” – un motivo ci sarà. Il suo Torino resta lì, certo, agganciato al treno Europa. Ma ripercorrendo frame e finali di questa prima parte di stagione la sensazione è che qualcosa di più si potesse ottenere. “Ci manca la continuità di rendimento”, spiegava WM nella conferenza stampa della vigilia, “Abbiamo perso dei punti per strada, non sempre per causa nostra, ma abbiamo sbagliato solo due partite, contro il Parma e contro il Napoli”.

Torino, classifica corta ma da migliorare: in Serie A è bagarre Europa

Intanto la classifica, ancora cortissima (cinque squadre in quattro punti), recita: 27 punti, nono posto, meno tre dai 30 della Roma, sesta, e meno due dalla Samp, settima. Proprio la settima piazza resta l’obiettivo primario da agguantare: è l’ultima utile, infatti, per la qualificazione all’Europa League, a patto che la Coppa Italia venga vinta da una squadra classificatasi al di sopra del sesto posto. Mirino puntato con cognizione di causa, quello del Torino, che ha dimostrato di potersela giocare con tutte, al di là di qualche scivolone (di cui sopra). Da aggiustare se mai è proprio la mira, intesa come cinismo degli attaccanti – ma non solo – e malizia nei momenti clou. Al netto ovviamente degli errori arbitrali, non quantificabili con esattezza in punti reali, ma certamente con un peso determinante nella graduatoria di fine 2018.

Serie A, arrivederci a gennaio: il Torino ripartirà dalla Roma

Si ripartirà da qui, tra venti giorni. Da un Roma-Torino (sabato 19 gennaio alle 15) che è scontro diretto, inutile nasconderlo, poi dalla sfida contro l’Inter in casa e da quelle sulla carta più agevoli contro Spal e Udinese. Proprio il turno del rientro, peraltro, offrirà un altro incrocio da tenere d’occhio: da Fiorentina-Sampdoria passerà anche una fetta del cammino granata. Che nel 2019, dicono Djidji e anche Ansaldi, dovrà farsi più vincente: l’Europa si avvicina tre punti alla volta.

più nuovi più vecchi
Notificami
ZAN ZAN
Utente
ZAN ZAN

Certo che bisogna credere nell’Europa, la squadra è ben strutturata e bella grintosa. 12 trasferte consecutive senza perdere tra cui Napoli,Milan,Inter,Samp,Lazio,Atalanta non sono un caso…Difficile vincere contro questo Toro; difesa bunker con Sirigu-Djidji-Izzo-Nkoulou. Manca qualche gol in più davanti, speriamo nelle prossime partite. Forza ragazzi!

Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Zig zag.
Ma anche punto-croce.

fuser90
Utente
fuser90

Napoli era in casa

tore110
Utente
tore110

Passano gli anni, cambiano gli allenatori , i giocatori e noi siamo sempre qui a leggere articoli su articoli pregni di “SVOLTA”. Le parole stanno a meno di zero , la nostra realtà ad oggi è : metà classifica . In tutte le aziende del mondo non contano i sentimenti… Leggi il resto »

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Buon anno anche a te Tore.

Robin
Utente
Robin

Forse questo Toro ha più continuità nei risultati positivi, ma più del compitino non fa, mai una vittoria contro una grande o semi grande (Samp a parte) e spesso il minimo obbligatori con le piccole, in fondo se guardiamo gli ultimi due precedenti gironi di andata (2016/17 -29pt, 2017/18 -25pt)… Leggi il resto »

Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Ma non glielo fai capire nemmeno con gli ideogrammi a quelli con la testadighisa.