Uefa-Milan: sospeso il procedimento. Si attende il Tas

di Francesco Vittonetto - 5 Giugno 2019

La sentenza dell’Uefa sul caso Milan: sospeso il procedimento per l’ultimo triennio, si attende la pronuncia del TAS su quello precedente. Tutto rimandato

Tanto attesa, la sentenza dell’Uefa è arrivata. Ma i suoi contenuti non danno certezze sul futuro del Torino. La Camera Giudicante ha infatti sospeso il procedimento in carico al Milan (quello per il triennio 2015-2018) in attesa della pronuncia del TAS riguardante il triennio precedente, quello 2015-2017. Tutto rimandato, dunque: la decisione sull’eventuale esclusione dei rossoneri dalla prossima Europa League – e conseguente ripescaggio del Toro – arriverà solo dopo la pronuncia dell’arbitrato di Losanna.

Uefa-Milan: il comunicato della Camera Giudicante

Questo il comunicato dell’Uefa: “Il CFCB, UEFA Club Financial Control Body Adjudicatory Chamber ha sospeso i procedimenti contro l’AC Milan, in merito al mancato rispetto dei requisiti del break-even durante l’attuale periodo monitorato nella stagione 2018/19 che copre i periodi di segnalazione che terminano nel 2016, 2017 e 2018“.

“La sospensione del procedimento rimarrà in vigore fino a dopo l’emissione dei procedimenti CAS in corso relativi alla sanzione imposta al club per non aver rispettato il requisito di pareggio per i periodi segnalati che terminano nel 2015, 2016 e 2017”.

Uefa, attesa per il TAS: ecco perché

In buona sostanza, ciò che l’Uefa attende è il pronunciamento del TAS (per il quale sono ancora incerte le tempistiche) riguardante il ricorso presentato dal Milan in merito alla precedente sentenza del CFCB, che prevedeva il vincolo del pareggio di bilancio del 2021. In merito a quella vicenda, i rossoneri avevano presentato ricorso e ora attendono novità.

In caso di sentenza favorevole dal TAS si ritornerebbe nuovamente in sede di Camera Giudicante, che a quel punto potrebbe procedere ad un’unificazione delle sentenze per i due trienni sotto esame. Anche in questa fattispecie, l’esclusione dal Milan dalla prossima Europa League è un’ipotesi percorribile.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Questa NON decisione è ininfluente ai fini degli ottimistici auspici/intendimenti/promesse che attengono all’inserimento delle 2-3 particolari pedine di cui necessità la squadra. Ora constateremo se si coglie la balla al balzo per abbassare l’asticella e iniziare la consueta litania del vittimismo e della persecuzione. Oltre al consolidato attendismo sul fronte… Leggi il resto »

spliff
Utente
spliff

Bella porcata….

paolo 67 (tabela)
Utente
paolo 67 (tabela)

Volevo far notare il silenzio, che vale più di mille discorsi ed esternazioni, del nostro illustrissimo Presiniente, sull’ argomento. Quando c’ era la possibilità, matematica, di lottare per la Champions tutti giorni era in rádio, TV, giornali ad associare il marchio Cairo alla Champions, ora che meriteremmo l’ EL ,… Leggi il resto »

spliff
Utente
spliff

In realtà oggi era a radio24 al programma di Bellinazzo… E mi sembra abbia detto anche cose sensate… Commento no sense…

Poi se si vuole sempre e solo parlare di Cairo.. che te devo dí… Sarà l’amore tuo… 😉

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Infatti…ho appena letto..

paolo 67 (tabela)
Utente
paolo 67 (tabela)

E quali sarebbero le ” cose sensate”?
Ultimamente lo senti solo parlare di Super League che noi manco sfioreremo per sbaglio, anche se ne condivido il pensiero.

DSR
Utente
DSR

No, non ha detto una beata favå in merito al Milan…con la sua solita classe ha sorvolato, ha solo detto che meritavamo di andare in EL.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Scusa Paolo.. ma cosa dovrebbe dire,pensi che avrebbe voce in capitolo con UEFA….io credo di no.

paolo 67 (tabela)
Utente
paolo 67 (tabela)

Dovrebbe dire ciò che tutti i tifosi
del TORO pensano.