Coronavirus, le notizie del 6 aprile

18.10 Il bollettino di oggi. Sono 632 i decessi ma oltre mille i guariti. In calo anche il numero dei nuovi contagiati: sono 1.941 nelle ultime 24 ore.

Ore 16.20 Lutto per Pep Guardiola. Il tecnico del Manchester City ha perso la mamma di 82 anni a causa del coronavirus.

15.10 L’ex portiere del Fenerbahce Rüstü Recber è stato dimesso dall’ospedale. Il ricovero si era reso necessario a causa delle sue condizioni di salute, ora in netto miglioramento.

Ore 12.00 Notizie positive dalla Cina. Nella regione di Wuhan è ripartito circa il 90% delle imprese.La comunicazione è arrivata dal vicesindaco Hu Yabo, che ha parlato in conferenza stampa, confermando la ripresa.

Ore 11.30 Il numero dei medici morti a causa del virus in Italia sale a 87. Sono quindi 7 i decessi in più rispetto all’ultimo aggiornamento.

Ore 11.00 Da oggi in Lombardia veranno distribuiti gratuitamente 3 milioni di mascherine nei punti prestabiliti. L’Ordine dei Farmacisti ha comunicato l’iniziativa, dopo la firma dell’ordinanza voluta da Attilio Fontana, che impone l’uso delle mascherine.

Ore 10.30 AIFA, il Direttore Generale Nicola Magrini è stato trovato positivo al virus. Dopo essersi sottoposto al tampone che ha confermato il contagio, è stato messo in isolamento, dove continuerà comunque a svolgere il suo lavoro.

Ore 10.00 Boris Johnson, premier inglese, è stato ricoverato in ospedale, a causa del coronavirus, dovendo ricorrere al ventilatore polmonare. La scelta è stata fatta a titolo precauzionale secondo quanto comunicato dai medici e l’entourage di Bojo.

Ore 9.30 Il coronavirus arriva anche tra gli animali. A New York il primo esemplare positivo al virus. Si tratta di una tigre dello zoo del Bronx. Il Servizio veterinario nazionale ha confermato la positività dell’animale rilevata grazie ai tamponi. Restano sotto osservazione anche altre tre tigri.

Ore 8.30 Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha comunicato che è pervisto un ritorno in classe “solo se e quando le condizioni lo consentiranno, sulla base di quanto stabilito dalle autorità sanitarie”. L’anno scolastico resterà valido anche se non si raggiungeranno i 200 giorni di lezione ed è in corso una valutazione per quanto riguarda la maturità. “Stiamo predisponendo tutte le misure necessarie per intervenire, anche in deroga alle vigenti disposizioni normative, in materia di: valutazione intermedia e finale degli studenti; modalità di recupero degli apprendimenti; requisiti di accesso e struttura degli Esami di Stato, per il I e II ciclo di Istruzione; ridefinizione del calendario scolastico nazionale e dei calendari regionali, nel rispetto delle prerogative delle Regioni”, queste le dichiarazioni del ministro.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-05-2020


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa

ci mancavano…gli assistenti invasati…delle guardie…in Italia…basta una divisa…invece di investire in tamponi e reagenti per individuare gli asintomatici…

Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa
Reply to  Ultrà

basta una pettorina…per sentirti GesùCristo…

Bologna, falso allarme: nessun caso di Coronavirus

Castan positivo al Coronavirus: in totale 19 contagiati al Vasco da Gama