Le notizie del 18 marzo 2020

Ore 18.30 Il Regno Unito ha annunciato la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado: l’aumento nei contagi è stato più rapido del previsto. In Francia, invece, il Governo decreta lo stato d’urgenza sanitario.

Ore 18.20 Il Commissario Angelo Borrelli ha parlato così in conferenza stampa a Roma: “I guariti sono oggi 1084 in più, un numero veramente importante, che li porta in totale a 4025, più 37% rispetto a ieri. Ci sono 2648 positivi in più, per un trend stazionario in questa settimana”.

Ore 18.10 Il bollettino nazionale della Protezione Civile: in Italia attualmente risultano confermati 28.710 casi di positività al coronavirus, +2.648 rispetto all’aggiornamento del 17 marzo. I decessi sono invece 475 in più, la maggior parte dei quali – come detto – in Lombardia. Il numero totale dei morti a causa dell’epidemia sale dunque a 2.978. Impennata, però, nei guariti: sono 1.084 in più rispetto a 24 ore fa (totale: 4.025). Al momento risultano infine 2.257 persone ricoverate in terapia intensiva. Di seguito la tabella riepilogativa.

Ore 18.00 L’Assessore al welfare della Regione Lombardia ha effettuato il consueto aggiornamento quotidiano sulla situazione dell’emergenza COVID-19: sono 1.959 i decessi confermati, dunque 319 in più del 17 marzo.

Ore 17.50 Aggiornamenti dal Mondo. Negli USA si sono superati i 7.000 casi di contagio, mentre nel Regno Unito sono 104 i decessi confermati a causa del coronavirus. E l’OMS lancia l’allarme: “L’Africa si prepari al peggio”.

Ore 17.15 Il presidente del CONI Giovanni Malagò è intervenuto a Sky Sport per parlare delle Olimpiadi di Tokyo 2020: “Per prendere una decisione definitiva sullo svolgimento dei giochi non si potrà andare oltre l’ultima settimana di maggio, massimo la prima di giugno. Non sappiamo quanto durerà l’emergenza sanitaria per il coronavirus, ma le linee guida per il momento sono queste”.

Ore 17.00 La presidente della commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato su Twitter l’imminente arrivo di 2 milioni di mascherine dalla Cina a sostegno dell’Unione Europea: “Ho parlato col primo ministro cinese Li Keqiang e mi ha annunciato che la Cina fornirà due milioni di maschere chirurgiche, 200mila maschere N95, e 50mila kit per i test, che potranno essere inviate subito”.

Ore 16.40 Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha detto la sua sull’alta mortalità riscontrata in Italia per il COVID-19: “L’Italia è una città… un Paese pieno di vecchietti, in ogni palazzo ce ne sono almeno una coppia, come a Copacabana, per questo motivo ci sono tanti morti…”. Lo riporta l’Ansa.

Ore 15.25 L’ONU stima che l’emergenza coronavirus mette a rischio 25 milioni di posti di lavoro: questo, l’esito dello studio portato avanti dall’Ilo, l’agenzia per il lavoro delle Nazioni Unite.

Ore 14.30 Il Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora, ai microfoni del Tg1, non ha escluso la possibilità di un divieto totale all’attività sportiva all’aria aperta, fino a qui permessa dal Governo: “Se l’appello di restare a casa non sarà ascoltato prenderemo provvedimenti”, ha dichiarato il titolare del dicastero.

Ore 14:00 Anche Zlatan Ibrahimovic lancia la sua raccolta fondi per Humanitas. Lo scopo, neanche a dirlo, è quello di contribuire a rafforzare le terapie intensive degli ospedali di Milano, Bergamo e Torino. “Kick the Virus Away”, lo slogan che campeggia sul suo profilo Instagram dove si legge anche: “Insieme possiamo aiutare davvero gli ospedali, i dottori e gli infermieri che lavorano con altruismo ogni giorno per salvare le nostre vite. Oggi siamo noi che facciamo il tifo per loro! Vinciamo questa partita!

Ore 13:00 Rincon interviene in diretta su Webathon.it e conferma il ritiro del Toro alla ripresa delle attività. E poi lancia l’appello: “Aiutiamo ad aiutarci”

Ore 12:20 Anche la famiglia reale britannica cambia le proprie abitudini per far fronte all’emergenza da Covid-19. La Regina Elisabetta, infatti, ha deciso di ritirarsi nella sua residenza di Windsor con una settimana di anticipo al fine di mettersi al riparo dal rischio contagio. Dopo la partenza prevista per domani, 19 marzo, infatti, la Regina trascorrerà la sua quarantena proprio nella reggia dove, abitualmente, trascorre il periodo pasquale.

Ore 12:00 Sky regala i pacchetti ai propri abbonati: fino al prossimo 3 aprile 2020 chi ha già sottoscritto un’offerta come Calcio o Cinema potrà usufruire della restante programmazione a titolo gratuito.

Ore 11:20 Il picco del contagio, dicono gli esperti, è ancora lontano e le misure restrittive non hanno ancora dato i segnali sperati, anzi. In Piemonte il contagio avanza a ritmi forsennati e solo nella provincia di torino Torino i numeri sono triplicati negli ultimi tre giorni. Il presidente della Regione Cirio ha preso la decisione di effettuare tamponi obbligatori per tutti gli operatori sanitari confermando che è stata una “richiesta che ci è stata fatta dall’Ordine dei medici e dai sindacati, a cui vogliamo dare una risposta rapida anche perché è nell’interesse dell’intera comunità tutelare la salute di chi è in prima linea in questa emergenza”. E per far fronte all’esigenza, verrà ampliata la rete di laboratori che effettueranno i test sui tamponi.

Ore 10:50 L’Agenzia italiana del Farmaco (Aifa) ha annunciato ieri sera, martedì 17 marzo, l’autorizzazione per lo studio Tocivid-19 che dovrà valutare l’efficacia e la sicurezza dell’impiego del Tocilizumab, un farmaco immunosoppressore utilizzato nella cura dell’artrite reumatoide, nel trattamento del Coronavirus e della polmonite che ne deriva. Un’autorizzazione che legittima e rende ancora più importante i lavoro del dott. Paolo Ascierto che a Napoli, dove opera presso l’ospedale Cotugno, aveva già impiegato tale farmaco ottenendo i primi riscontri positivi.

Ore 10:30 Le misure restrittive imposte dal governo italiano potrebbero durare più a lungo del previsto. E’ quanto affermato dal ministro dei trasporti Paola De Micheli parlando anche degli approvvigionamenti: “Non so se le misure andranno oltre il 3 aprile. Valuteremo sulla base dei numeri e degli eventi. Non lo escludo, vedremo nei prossimi giorni. Garantiamo a tutti l’approvvigionamento delle merci quotidiane. Oggi usciranno le linee guida della sicurezza per la logistica“.

Ore 10:15 Mentre in Italia si cerca di limitare l’avanzamento del contagio da Covid-19, il fronte del Coronavirus si sposta in Africa dove i contagi stanno aumentando e nelle ultime ore hanno colpito (con già le prime vittime) Algeria, Burkina Faso, Camerun, Egitto (con 58 persone positive), Marocco, Nigeria, Senegal, Sud Africa, Togo e Tunisia. Una situazione critica che viene esasperata anche dalle condizioni in cui i medici si trovano a lavorare. Condizioni che hanno spinto i sanitari della capitale nigeriana Abuja a intraprendere uno sciopero a tempo indeterminato proprio a causa dei mancati pagamenti e delle condizioni di lavoro non sicure.

Ore 9.30 Il sindaco di Bergamo, Gori, ha fatto il punto sulla difficile situazione di Bergamo. “I decessi? Nella prima quindicina di marzo, il numero è quattro volte superiore allo stesso periodo dell’anno scorso. Purtroppo c’è anche chi è deceduto in casa perché non ha la possibilità di andare all’ospedale”.

Ore 8.30 Il Papa, intervistato da Repubblica, ha detto. “In questi giorni difficili possiamo ritrovare i piccoli gesti concreti di vicinanza e concretezza verso le persone che sono a noi più vicine. Se viviamo questi giorni così, non saranno sprecati. Ho chiesto al Signore di fermare l’epidemia: fermala con la tua mano. Ho pregato per questo”.

Ore 7.30 Nella serata di ieri il Ministero dell’Interno ha comunicato i dati relativi ai controlli della polizia nel territorio italiano. In particolare ieri sono state 172.720 le persone controllate, e 7.890 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati invece 97.551, sono stati denunciati 217 esercenti ed è stata sospesa l’attività di 22 esercizi commerciali. Nella giornata di ieri, 17 marzo, poi, è stata anche annunciato il modulo della nuova autocertificazione per chi è costretto ad uscire di casa.

Ore 7.00 Cresce l’allarme coronavirus negli altri Paesi. Negli Stati Uniti oltre 6000 i pazienti positivi,

Ore 6.30 Dopo l’annuncio delle ultime ore, è stato pubblicato il decurto ‘Cura Italia’ del Governo sulla Gazzetta Ufficiale. Pubblicazione avvenuta stanotte: il provvedimento è composto da 127 articoli e contiene “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-05-2020


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa

ci mancavano…gli assistenti invasati…delle guardie…in Italia…basta una divisa…invece di investire in tamponi e reagenti per individuare gli asintomatici…

Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa
Reply to  Ultrà

basta una pettorina…per sentirti GesùCristo…

Bologna, falso allarme: nessun caso di Coronavirus

Castan positivo al Coronavirus: in totale 19 contagiati al Vasco da Gama