Coronavirus, le notizie del 26 marzo 2020

Ore 18.08 Arriva il bollettino delle ultime 24 ore: altri 662 morti in questa ultima giornata. Altri 4492 positivi in più rispetto alla giornata di ieri.

Ore 16:00 La Spagna è duramente colpita dal coronavirus, e lo è anche la città di Madrid in particolare: motivo per cui il Real ha messo a disposizione il Bernabeu per l’emergenza

Ore 14:20 Anche la Federcalcio continua a muoversi nella lotta al coronavirus mettendo a disposizione delle autorità fiorentine il centro sportivo di Coverciano.

Ore 14:00 Il Presidente della Lombardia Fontana sull’emergenza tamponi: “Se ci arriveranno nuove indicazioni ne prenderemo atto e come sempre ci adegueremo Mi auguro che su questo argomento non ci siano ulteriori fraintendimenti perché rischiano di essere fuorvianti per i cittadini: parli solo l’istituto superiore di Sanità, parli solo l’organismo tecnico del ministero e dica cosa si deve e non si deve fare. Non sono scelte che competono a me, ai sindaci, ai sottosegretari di turno che amano fare polemica”.

Ore 13:45 Ulteriore attestato di stima dalla Cina per l’Italia: “L’Italia fu il primo Paese a mandare un team di medici in soccorso, ci ha inviato tutte le attrezzature mediche di cui avevamo più bisogno. Non dimentichiamo la generosità”

Ore 13:30 Anche il Papa sottoposto al tampone per il coronavirus: dopo che un Prelato residente a Santa Marta è stato trovato positivo al Covid-19 sono stati fatti i controlli all’interno della stessa struttura. Controlli che, dalle ultime notizie, dovrebbero aver coinvolto proprio il Santo Padre.

Ore 13:00 Dopo la “scoperta” dei giorni scorsi della possibilità di utilizzare le maschere da snorkeling adeguatamente modificate, la Decathlon proprietaria delle Easybreath (le maschere in questione) lancia una collaborazione con un’azienda bresciana e ha donato 10mila maschere alle Regioni

Ore 12:45 Il direttore vicario dell’OMS Raniero Guerra sulla questione tamponi: “vanno aumenti ed effettuati su categorie mirate che sono i sintomatici, i casi sospetti ed i contatti, oltre ovviamente agli operatori sanitari. Estenderli a tutta la popolazione è inappropriato e non è funzionale. Ciò che serve è identificare casi sospetti, persone a rischio e contatti, e su questa base fare i tamponi e vanno dotati gli operatori sanitari di adeguate protezioni”. 

Ore 12:30 Si ferma ancora lo Sport e in particolare il motomondiale: rinviato a data da destinarsi anche il Gp di Spagna del 3 maggio. La gara sarebbe dovuta andare in scena sul circuito di Jerez de la Frontera

Ore 12:15 Il Campidoglio, grazie all’aiuto della Polizia Locale di Roma ha donato allo Spallanzani 3.500 tute destinate agli operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid.

Ore 12:00 Gli scienziati chiedono un impegno esteso e globale per arrivare ad un vaccino. Serve un impegno paragonabile a quello messo in campo per il Progetto Manahattan e fondi su larga scala come successo per il Progetto Genoma Umano o per il Cern di Ginevra. Un appello che arriva direttamente dal direttore esecutivo della Gavi Alliance, Seth Berkley: “Uno sforzo che potrebbe salvare migliaia di vite e aiuterebbe a prepararsi a una prossima pandemia”

Ore 11:15 Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto è ora legge. Nessuna grossa novità dal punto di vista delle restrizioni, quello cambia sono soprattutto le sanzioni: non si parlerà più di reato (evitando così un numero elevato di procedimenti penali e processi) ma di multe più salate che possono andare fino a 3000 euro.

Ore 10:30 Il Premier Conte è intervenuto al Senato parlando anche delle forniture di mascherine provenienti dall’estero: “Ho letto di qualche uscita polemica. E’ impensabile che la nostra collocazione geopolitica possa essere condizionata da queste forniture”

Ore 10:00 Dimesso dall’ospedale di Rimini un uomo di 101 anni. A darne notizia è il vicesindaco Gloria Lisi: “In pochi giorni è diventato ‘la storia’ anche per i medici, gli infermieri, tutto il personale sanitario. Una speranza per il futuro di tutti noi nel corpo di una persona ultracentenaria, quando le cronache tristi di queste settimane raccontano meccanicamente ogni giorno di un virus che si accanisce soprattutto sugli anziani. E ce l’ha fatta. Il signor P. ce l’ha fatta. La famiglia lo ha riportato a casa ieri sera. Ad insegnarci che neanche a 101 anni il futuro è scritto”.

Ore 9:00 Il Capo della protezione civile Borrelli è risultato negativo al tampone per il Coronavirus. A renderlo noto proprio il Dipartimento della Protezione Civile: “Attualmente continua ad accusare un lieve stato influenzale continuerà a lavorare da casa rimanendo in costante contatto con il comitato operativo e l’unita’ di crisi“. 

Ore 8:30 Nella giornata di ieri si è anche tornati a parlare del rinvio delle Olimpiadi al 2021 e questa volta è il nuotatore italiano Luca Dotto ad intervenire contro gli sportivi che si dicono contrari: “Leggo post di atleti, disperati, con didascalie strappa-lacrime perché dicono di essere sconvolti e aver fatto fatica e sacrifici per nulla visto che le Olimpiadi si faranno l’anno prossimo. Ragazzi ma stiamo dando i numeri? Il vero dramma lo sta vivendo chi è malato o chi alla fine di questo periodo perderà il lavoro e non saprà come dare da mangiare alla propria famiglia! Noi atleti professionisti siamo dei privilegiati e alcuni di noi stanno veramente sbarellando”

Ore 8:00 L’assessore lombardo Gallera su Bertolaso: “Sta bene, benissimo. E’ stato ricoverato all’ospedale San Raffaele in via precauzionale. A Milano non ha un appartamento, era collocato in un luogo non idoneo per l’isolamento. Per questo e’ stato portato al San Raffaele. Ma sta bene, anche troppo, nel senso che chiama, dispone e agisce”

Ore 7:30 Di Maio chiede un’alleanza globale per mettere a punto il vaccino contro il coronavirus: “Noi siamo disponibili a condividere la nostra conoscenza – assicura il titolare della Farnesina, – ma devono farlo tutti: la corsa al vaccino non puo’ essere individuale. Questa e’ una guerra dove tutti combattiamo contro lo stesso nemico“.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-05-2020


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa

ci mancavano…gli assistenti invasati…delle guardie…in Italia…basta una divisa…invece di investire in tamponi e reagenti per individuare gli asintomatici…

Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa
Reply to  Ultrà

basta una pettorina…per sentirti GesùCristo…

Bologna, falso allarme: nessun caso di Coronavirus

Castan positivo al Coronavirus: in totale 19 contagiati al Vasco da Gama